1 articolo 0 articolo
I nostri clienti dicono Eccezionale
4.8 su 5 sulla base di 8909 recensioni
Trustpilot
  • Gli atleti usano la cannabis come aiuto all'allenamento

    Sono stati scoperti diversi collegamenti tra cannabis e atletica leggera. Gli effetti positivi della cannabis hanno suscitato molto interesse nel mondo atletico. Lo stereotipo generale di un detentore di cannabis è una persona divorata dalla carta e bloccata dal divano, sebbene questo stereotipo venga continuamente infranto con il progresso della cultura della cannabis e della ricerca scientifica. Vediamo la connessione tra atleti e cannabis e come influisce sulle loro prestazioni.

    MICHAEL PHELPS

    Cominciamo con il leggendario atleta Michael Phelps. Phelps ha battuto il record mondiale ai Giochi Olimpici con 23 medaglie d'oro olimpiche. Come molti già sanno, 3 mesi dopo le Olimpiadi di Pechino, qualcuno ha scattato una foto a Phelps, suonando un bong. Questo, ovviamente, ha creato molte polemiche. Un atleta di fama mondiale è un tossicodipendente. Phelps si è scusato per questo incidente. Questo evento ha significato per il mondo della cannabis più di quanto sembri. Come può una medaglia d'oro da record consumare erba, non è un male per le prestazioni atletiche? Come ha dimostrato Phelps, a quanto pare no. È importante notare che Phelps non sta sostenendo attivamente la legalizzazione della cannabis, ma la verità stessa, quanto Phelps ha fumato o fumato non ha più importanza, è l'effetto che "l'incidente del bong" ha avuto sull'industria della cannabis. Il mondo dello sport che contava.

    Molti atleti affermano che la marijuana aiuta ad alleviare il dolore, migliorare la concentrazione, alleviare e curare il sollievo, ridurre l'ansia e rendere meno noioso l'esercizio noioso. Gli studi hanno dimostrato che la cannabis è collegata a un BMI inferiore, che è essenziale per molti sforzi atletici (forse non per il sumo wrestling). Un buon sonno è importante per gli atleti per rimanere in forma durante il giorno e per il recupero del corpo durante la notte. Diversi studi collegano la marijuana a una buona notte di sonno, quindi la ganja può essere molto utile per gli atleti. È stato anche dimostrato che il THC migliora la broncodilatazione, che è il flusso d'aria nei polmoni di un atleta che consuma cannabis. Le proprietà dolorose della marijuana hanno aiutato e migliorato le prestazioni di molti atleti. Con la crisi degli oppioidi negli sport di contatto pesanti, la cannabis potrebbe sostituire gli oppioidi come alternativa più sicura. Il triatleta Cliff Drusinsky consuma cannabis per rimanere concentrato, usa anche olio topico CBD sui suoi muscoli, che sostiene aiuta con il suo processo di recupero. Fondamentalmente, la cannabis sembra avere molti benefici per la salute e le prestazioni degli atleti.

    Gli studi citati mostrano che la cannabis può essere molto utile per gli atleti e l'esercizio in generale. È bene tenere presente che le varietà di marijuana differiscono nella loro composizione chimica, composta da centinaia di componenti. La genetica sativa crea una sensazione edificante che potrebbe dare una bella spinta all'esercizio, mentre la genetica indica può essere utilizzata per rilassare quei muscoli e di solito basta farlo. La dose di cannabis è molto importante; Consumare troppo può farti addormentare, il che non è desiderabile in una sessione di allenamento. Quindi, sii consapevole del dosaggio del tuo consumo di erba prima della palestra.

    TRATTAMENTO MEDICO

    Negli Stati Uniti, l'uso di cannabis per scopi atletici non è trattato dal punto di vista medico ed è ancora visto come un tabù nel mondo dello sport.

    È importante rompere gli stereotipi degli stoner e vedere la cannabis per quello che è, un composto chimico con proprietà benefiche per la specie umana. Concentriamoci sull'aprire le porte ai ricercatori per condurre studi sugli effetti della marijuana e sul suo utilizzo per migliorare l'esercizio e l'atletica, tra le altre attività.
Trustpilot
Close Icon

Fai una domanda