L'olio di canapa (cannabidiolo) può curare l'acne? - CBDNOL – CBDNOL IT
1 articolo 0 articolo
Deutsch English Italian French Spain
Trustpilot
  • L'olio di canapa (cannabidiolo) può curare l'acne?

    La cannabis o il cannabidiolo possono curare l'acne?
    La cannabis è nota per essere una soluzione efficace a gravi condizioni dermatologiche. In effetti, studi scientifici hanno dimostrato che i cannabinoidi e l'olio di semi di canapa hanno un impatto positivo su molte questioni e possono anche migliorare la qualità generale della pelle.


    La cannabis è nota per essere una soluzione efficace a gravi condizioni dermatologiche. In effetti, studi scientifici hanno dimostrato che i cannabinoidi e l'olio di semi di canapa hanno un impatto positivo su molte questioni e possono anche migliorare la qualità generale della pelle.
    Ultimamente, i prodotti a base di cannabis sativa sono stati visti come una potenziale soluzione per i pazienti con una delle condizioni della pelle più comuni che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, l'acne. In particolare, il cannabidiolo è stato al centro di alcuni studi medici incentrati sul ruolo dei cannabinoidi nel trattamento dell'acne, nonché su una serie di condizioni correlate alla pelle.

    La cannabis o il cannabidiolo possono curare l'acne?

    Nel reparto di dermatologia, l'olio di canapa ha dimostrato di essere efficace nel curare o alleviare i sintomi di gravi condizioni della pelle come la psoriasi o la dermatite. È anche noto per essere un potenziale attore nella corsa contro il processo di invecchiamento.

    Da un punto di vista cosmetologico, l'olio di canapa viene utilizzato per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, sebbene ci siano pochissimi prodotti rilevanti a causa della legalità attualmente limitata della cannabis.
    Tuttavia, unguenti e creme ricchi di canapa possono essere acquistati in luoghi selezionati nel mondo in continua crescita della cannabis legale, ma questi prodotti sono generalmente volti a migliorare la qualità della pelle in generale. Spesso sono costituiti da una miscela di canapa insieme a molti altri componenti che vanno dai vari oli ai prodotti chimici che in alcuni casi possono dare risultati meno soddisfacenti e potenzialmente controproducenti. Va anche notato che, nonostante la quantità tipicamente piccola di olio di canapa contenuta in tali creme, i loro prezzi, a volte paragonabili alla canapa medicinale, possono rendere alquanto irrealistici l'uso quotidiano, l'uso pesante o l'uso medicinale. .

    Creme all'olio di semi di canapa
    D'altra parte, innumerevoli prodotti cosmetici e curativi sono stati realizzati con olio di semi di canapa e appositamente curati per la cura della pelle. Queste creme, balsami e altri prodotti destinati ad essere applicati localmente sono anche, nella maggior parte dei casi, mescolati con un'abbondanza di altri ingredienti, se non altro allo scopo di aumentare la durata di conservazione.

    Tali prodotti cosmetici, sebbene inefficaci in relazione a gravi condizioni della pelle, o in caso di comparsa di acne acuta, possono fornire un miglioramento significativo nei pazienti affetti da acne più occasionali. La proprietà antinfiammatoria delle scorte di canapa con cannabis è sicuramente un buon incentivo sul motivo per cui i cosmetici a base di olio di semi di canapa possono essere tranquillamente aggiunti al regime di bellezza di chiunque abbia a che fare con gli sfoghi di acne. Inoltre, grazie alla sua consistenza leggera, può essere una buona base per creme idratanti fatte in casa, amiche dell'acne, che sono intensamente nutrienti grazie al suo contenuto di acidi grassi e all'abbondanza di sostanze nutritive. Ultimo ma non meno importante, l'olio di semi di canapa è disponibile in una certa misura come prodotto culinario, rendendo queste soluzioni fatte in casa su misura una realtà realizzabile.

    Cannabidiolo medicinale

    Ci sono stati alcuni studi recenti che si sono concentrati esclusivamente sugli effetti della canapa pura sui sebociti umani. Uno che è stato rilasciato nel 2014 ha ricevuto molta attenzione. Per lo studio, il cannabidiolo è stato utilizzato sulle ghiandole sebacee (che secernono sebo, che è costituito da olio che può portare a pelle grassa e / o pori ostruiti). Lo studio ha scoperto con successo che la canapa ha agito come un agente sebostatico "altamente efficace".

    L'acne è caratterizzata dalla comparsa di brufoli, punti neri, punti bianchi e pelle grassa in generale che di solito compaiono sul viso, sulla zona del collo più ampia e sulla schiena. Questi sintomi, sia di origine genetica, ormonale o infettiva, sono principalmente causati da un'eccessiva secrezione di sebo. Per questo motivo, lo studio di cui sopra si è concentrato sulle ghiandole responsabili di questa secrezione.

    Secondo lo studio, la canapa è stata somministrata direttamente ai sebociti umani coltivati ​​inibendo gli effetti lipogenici in diversi composti. La lipogenesi è fortemente legata all'elaborazione del glucosio (zucchero) e dei lipidi (acidi grassi), soprattutto nel tessuto adiposo.
    Il cannabinoide gestito ha assunto con successo un percorso prolipogenico attivando un recettore transitorio chiamato TRPV4, che a sua volta sottoregola il recettore nucleare che interagisce pro tein-1 (NRIP1). Il recettore che influenza il metabolismo del glucosio e dei lipidi ha raggiunto con successo l'inibizione della lipogenesi nei sebociti.
    Inoltre, le ben note proprietà antinfiammatorie della canapa sono benefiche solo per l'infiammazione che spesso si verifica con gli sfoghi.
    Lo studio conclude: "In sintesi, l'olio di canapa ha il potenziale come promettente agente terapeutico per il trattamento dell'acne vulgaris a causa dei suoi effetti lipostatici, antiproliferativi e antinfiammatori combinati".

    Uso pratico

    Mentre altri studi oltre a quelli nei paragrafi precedenti hanno menzionato che l'olio di canapa, così come l'uso meno mirato di cannabinoidi, potrebbero essere utili per chi soffre di acne, l'acne non è riconosciuta ma ufficialmente curabile con cannabis o olio di canapa.
    I paesi, così come gli Stati Uniti e il Canada, che approvano la cannabis medica spesso operano su un elenco di malattie approvate dalle agenzie governative responsabili della salute pubblica. Sfortunatamente, le condizioni dermatologiche non sono ancora una priorità per i decisori.

    Tuttavia, per i pazienti che vivono in luoghi in cui l'olio di canapa ottenuto dalla canapa industriale (al contrario della cannabis medicinale) è liberamente disponibile per l'acquisto, ad es. C'è spazio per miglioramenti in alcuni dei luoghi in cui la canapa industriale è legale. Tuttavia, di solito dipende dalle specifiche del paese, corrispondenti non solo alla canapa industriale, ma anche all'importazione di integratori alimentari (quando si ordina dall'estero), percentuali di CBD, ecc.
Trustpilot
Close Icon

Fai una domanda