I 5 miti più grandi sul CBD (e sulla canapa) - CBDNOL – CBDNOL IT
1 articolo 0 articolo
Deutsch English Italian French Spain
Trustpilot
  • I 5 miti più grandi sul CBD (e sulla canapa)

    Che si tratti di amici, farmacisti o medici: ovunque sentiate parlare di CBD o canapa, probabilmente scoprirete un'ampia varietà di "fatti" - e più ascoltate, più diventate confusi. Ci sono semplicemente troppe contraddizioni! In questo articolo daremo uno sguardo da vicino ai 5 miti più grandi su CBD e canapa.

    Mito 1: gli effetti del CBD non sono stati scientificamente provati

    "Il CBD è solo un placebo!" Questa voce persiste e nella maggior parte dei casi è una sciocchezza totale. In effetti, ci sono innumerevoli studi che esaminano come funziona il CBD in relazione a un'ampia varietà di sintomi, malattie e problemi di salute. Puoi trovare una piccola selezione di modalità di azione e studi nel nostro articolo: "Cosa devi sapere sull'olio di CBD".

    Mito 2: il CBD funziona entro poche ore

    Il THC può colpire come un bulldozer - questo è raramente il caso del CBD. Sì, alcune persone segnalano un miglioramento immediato dei sintomi dopo aver assunto CBD. Anche così, è molto probabile che non sentirai alcun CBD la prima volta. Potrebbe essere necessaria una dose giornaliera di CBD per alcune settimane finché non noti qualcosa! Chiunque dica di aver provato il CBD per una o due settimane e di non aver sentito nulla non l'ha capito.

    Suggerimento: come puoi verificare che un integratore alimentare funzioni? Definisci chiaramente il motivo per cui lo stai prendendo dall'inizio! Ciò ti consentirà di monitorare i sintomi nel tempo e valutare meglio se il rimedio funziona o meno.

    Mito 3: il CBD è sempre lo stesso

    Questo non ha senso. Quindi potresti anche dire: "Tutte le fonti di caffeina sono le stesse", il che ovviamente non è nemmeno vero. Oppure prova a sostituire la tazza di tè quotidiana di un bevitore di tè con una compressa di caffeina mattutina. Attenzione: potresti essere colpito!

    Come con diversi tipi di tè o caffè, ci sono anche grandi differenze con il CBD. Il CBD è persino disponibile in un'ampia varietà di forme: dai fiori di CBD ai cristalli e creme di CBD agli oli di CBD. Gli oli di CBD sono disponibili anche in diverse concentrazioni e possono differire nelle loro fonti vegetali. Pertanto, gli oli CBD da soli possono influenzare il corpo umano in modi diversi.

    Suggerimento: quando cerchi di acquistare olio di CBD, presta particolare attenzione alla fonte dell'olio di CBD. In CBDNOL® ci affidiamo alla canapa industriale biologica certificata UE per garantire la massima qualità. Qui puoi sfogliare gli oli CBD di CBDNOL!

    Mito 4: canapa e CBD risultano in un test antidroga positivo
    Che si tratti di olio di CBD, fiori di CBD o semi di canapa: il consumo di canapa e CBD legali è garantito per non fallire il test antidroga. I test antidroga cercano specificamente il THC e finché ti attieni alla canapa o al CBD approvati dallo stato con un massimo dello 0,2% di THC, sei al sicuro.

    Mito 5: CBD e canapa funzionano come il THC senza sentirsi intossicati
    Questo è un malinteso comune. Quando consumi CBD o canapa, in realtà non c'è sensazione di intossicazione, ma il THC e il CBD in particolare hanno effetti molto diversi nel corpo umano. Ciò varia dalla diversa influenza del sistema endocannabinoide ai recettori del dolore agli enzimi.

    È interessante notare che le persone usano THC e CBD per gli stessi motivi, ad esempio scherzando, infiammazione, stress o artrite, nonostante le loro diverse modalità di azione. In cosa può aiutarti il ​​CBD? Scoprilo e fai un test della durata di diverse settimane!
Trustpilot

Fai una domanda