Cinque motivi per cui dovresti mangiare semi di canapa ogni giorno – CBDNOL IT
1 articolo 0 articolo
Deutsch English Italian French Spain
Trustpilot
  • Cinque motivi per cui dovresti mangiare semi di canapa ogni giorno

    I semi di canapa sono i semi della pianta di canapa cannabis sativa.

    I semi di canapa sono eccezionalmente nutrienti e ricchi di grassi sani, proteine ​​e vari minerali.

    Ecco 5 benefici per la salute dei semi di canapa supportati dalla scienza:

    1. I semi di canapa sono incredibilmente nutrienti


    Tecnicamente una noce, i semi di canapa sono molto nutrienti. Hanno un gusto delicato e ricco di noci e sono spesso indicati come cuori di canapa.

    I semi di canapa contengono oltre il 30% di grassi. Sono eccezionalmente ricchi di due acidi grassi essenziali, l'acido linoleico (omega-6) e l'acido alfa-linolenico (omega-3).

    Contengono anche acido gamma linolenico, che è stato collegato a numerosi benefici per la salute.

    I semi di canapa sono un'ottima fonte di proteine ​​poiché oltre il 25% delle loro calorie totali proviene da proteine ​​di alta qualità.

    Questo è significativamente più di alimenti simili come semi di chia e semi di lino, che forniscono circa il 16-18%.

    I semi di canapa sono anche un'ottima fonte di vitamina E e minerali come fosforo, potassio, sodio, magnesio, zolfo, calcio, ferro e zinco.

    I semi di canapa possono essere consumati crudi, cotti o arrostiti. L'olio di semi di canapa è anche molto salutare ed è stato usato come alimento / medicinale in Cina per almeno 3.000 anni.

    2. I semi di canapa possono ridurre il rischio di malattie cardiache.

    Le malattie cardiache sono la principale causa di morte nel mondo.

    È interessante notare che il consumo di semi di canapa può ridurre il rischio di malattie cardiache attraverso diversi meccanismi.

    Contengono grandi quantità di amminoacido arginina, che viene utilizzato nel corpo per produrre ossido nitrico.

    L'ossido nitrico è una molecola di gas che dilata e rilassa i vasi sanguigni, con conseguente abbassamento della pressione sanguigna e un ridotto rischio di malattie cardiache.

    In un ampio studio su oltre 13.000 persone, l'aumento dell'assunzione di arginina è stato collegato a livelli ridotti di proteina C-reattiva (CRP). La CRP è un marker infiammatorio che è stato collegato alle malattie cardiache.

    L'acido gamma-linolenico presente nei semi di canapa è stato anche collegato a una diminuzione dell'infiammazione, che può ridurre il rischio di malattie come le malattie cardiache.

    Inoltre, studi sugli animali hanno dimostrato che i semi di canapa o l'olio di semi di canapa possono abbassare la pressione sanguigna, ridurre il rischio di coaguli di sangue e consentire al cuore di riprendersi dopo un infarto.

    3. I semi e l'olio di canapa possono giovare alle malattie della pelle


    Gli acidi grassi possono influenzare la risposta immunitaria del corpo.

    Questo potrebbe avere qualcosa a che fare con l'equilibrio degli acidi grassi omega-6 e omega-3.

    I semi di canapa sono una buona fonte di acidi grassi polinsaturi ed essenziali. Hanno un rapporto 3: 1 tra omega-6 e omega-3, che è nella gamma ottimale.

    Gli studi hanno dimostrato che somministrare olio di semi di canapa a persone con eczema può migliorare i livelli ematici di acidi grassi essenziali.

    Può anche lenire la pelle secca, migliorare il prurito e ridurre la necessità di farmaci per la pelle.

    4. I semi di canapa sono un'ottima fonte di proteine ​​vegetali


    Circa il 25% delle calorie nei semi di canapa proviene da proteine, che è relativamente alto.

    In effetti, i semi di canapa forniscono quantità di proteine ​​simili a quelle del manzo e dell'agnello. 30 grammi di semi di canapa o 2-3 cucchiai forniscono circa 11 grammi di proteine.

    Sono considerati una fonte completa di proteine, nel senso che forniscono tutti gli amminoacidi essenziali. Gli amminoacidi essenziali non sono prodotti nel corpo e devono essere ottenuti dal cibo.

    Le fonti complete di proteine ​​sono molto rare nel regno vegetale, poiché le piante spesso mancano dell'amminoacido lisina. La quinoa è un altro esempio di una fonte proteica vegetale completa.

    I semi di canapa contengono quantità significative di aminoacidi metionina e cisteina così come quantità molto elevate di arginina e acido glutammico.

    5. I semi di canapa possono ridurre i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa


    Fino all'80% delle donne in età fertile può manifestare sintomi fisici o emotivi causati dalla sindrome premestruale (PMS).

    Questi sintomi sono molto probabilmente causati dalla sensibilità all'ormone prolattina.

    L'acido gamma-linolenico (GLA), che si trova nei semi di canapa, produce la prostaglandina E1, che riduce gli effetti della prolattina.

    In uno studio su donne con sindrome premestruale, il consumo di 1 grammo di acidi grassi essenziali (inclusi 210 mg di GLA) al giorno ha comportato una significativa riduzione dei sintomi.

    Altri studi hanno dimostrato che l'olio di enotera, ad alto contenuto di GLA, è molto efficace nel ridurre i sintomi per le donne che hanno fallito altre terapie per la sindrome premestruale.

    Ha diminuito il dolore e la tenerezza al petto, la depressione, l'irritabilità e la ritenzione di liquidi associati alla sindrome premestruale.

    Poiché i semi di canapa sono ricchi di GLA, diversi studi hanno dimostrato che i semi di canapa possono anche ridurre i sintomi della menopausa.

    come funziona esattamente Non è noto, ma è stato suggerito che il GLA nei semi di canapa potrebbe aiutare a regolare gli squilibri ormonali e l'infiammazione associati alla menopausa.

    -

    Nel complesso, i semi di cannabis sono incredibilmente sani. Potrebbero essere solo uno dei pochi supercibi veramente degni della loro reputazione.
Trustpilot
Close Icon

Fai una domanda