Nuovo studio: quanto è efficace l'olio di CBD - CBDNOL – CBDNOL IT
1 articolo 0 articolo
Deutsch English Italian French Spain
Trustpilot
  • Nuovo studio: quanto è efficace l'olio di CBD nel trattamento del dolore nei cani?

    Un recente studio farmacocinetico e clinico della Cornell University negli Stati Uniti suggerisce che 2 mg / kg di olio di cannabidiolo (CBD) due volte al giorno possono aiutare il comfort e l'attività nei cani con osteoartrite. Il riepilogo esecutivo è stato presentato al Summit dell'American College of Veterinary Surgeons 2017 a Indianapolis ed è attualmente soggetto a revisione tra pari.

    La scienza

    Lo studio è stato condotto da Joe Wakshlag, DVM, PhD, DACVN, DACVSMR, Professore Associato e Capo della Sezione Nutrizione alla Cornell. Gli obiettivi, secondo l'abstract, erano determinare la farmacocinetica orale di base, determinare la sicurezza e valutare l'efficacia dell'olio di CBD nel trattamento del dolore nei cani con artrosi.

    Il team ha studiato farmacocineticamente due diverse dosi di olio di CBD: 2 mg / kg e 8 mg / kg. Hanno determinato che l'emivita di eliminazione a entrambe le dosi era di 4,2 ore. Nessun effetto collaterale negativo è stato riscontrato con nessuna delle due dosi; Tuttavia, la chimica del siero ha mostrato che l'attività della fosfatasi alcalina è aumentata (p = 0,005).

    I ricercatori hanno esaminato le proprietà di gestione del dolore dell'olio di CBD utilizzando uno studio incrociato randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco. I cani hanno ricevuto olio di CBD a 2 mg / kg ogni 12 ore o, secondo l'abstract, hanno ricevuto un olio placebo. I cani sono stati trattati per quattro settimane con un periodo di washout di due settimane. I proprietari dei cani hanno completato i questionari e i veterinari hanno eseguito le valutazioni - inclusi esame fisico, ematologia e chimica del siero - prima del trattamento e durante la seconda e la quarta settimana. Il Canine Brief Pain Inventory Score e il punteggio di attività Hudson (un questionario su scala analogica visiva utilizzato per valutare il dolore e la zoppia nei cani) determinano la risposta al trattamento. Tutte le variabili sono state analizzate utilizzando un modello di varianza mista. È stato determinato che un valore p <0,05 è significativo.

    I risultati sembrano supportare rapporti aneddotici sui benefici dell'olio di CBD. L'indagine veterinaria ha mostrato che l'olio di CBD alleviava il dolore (p <0,03) e che i risultati di Canine Short Pain Inventory e Hudson Activity hanno mostrato riduzioni clinicamente significative del dolore e aumenti dell'attività con il trattamento con CBD (p <0,001).

    Secondo il dott. Wakshlag, il suo team sta conducendo uno studio di farmacocinetica e sicurezza sui gatti oltre a questo studio, e ci sono piani per ulteriori studi sull'efficacia dell'olio di CBD nella gestione del dolore acuto, nella gestione del comportamento, nel dolore dei gatti e nell'uso concomitante con la chemioterapia nei pazienti oncologici.

    La legge

    La scienza sta ora iniziando a supportare i benefici del consumo di olio di CBD negli animali domestici, ma cosa dice la legge? Per cominciare, le piante di canapa contengono meno dello 0,3% di tetraidrocannabinolo (THC), la sostanza chimica psicoattiva presente nella cannabis. Nel 2014, il presidente Obama ha firmato il Farm Bill 2014, che ha consentito lo studio e la coltivazione della canapa industriale per scopi limitati. Ciò ha portato all '"Industrial Hemp Farming Act" del 2015, che ha permesso agli agricoltori americani di continuare a produrre e coltivare canapa industriale. Questa legislazione rimuoveva la canapa dall'elenco delle sostanze controllate fintanto che la canapa non conteneva più dello 0,3% di THC. Leggi simili si applicano in Austria e in Europa ei prodotti di canapa con meno di 0,3% di THC o 0,2% di THC sono legalmente disponibili.
Trustpilot
Close Icon

Fai una domanda