DeutschEnglishItalianFrenchSpain
1 Produkt 0 Produkte
Unsere Kunden sagen Hervorragend
4.7 von 5, basierend auf 3482 Bewertungen
Trustpilot
  • L'olio di CBD è la nuova cura miracolosa per gli atleti?

    Sembra che gli sport e la cannabis condivideranno un futuro insieme. Nonostante i pregiudizi, molti consumatori di cannabis sono anche rivali dinamici, e i giocatori sportivi professionisti hanno iniziato a recuperare per la cannabis per la loro performance post-operatoria. CBD, THC e altri composti di cannabis hanno proprietà analgesiche, antinfiammatorie, anticonvulsive, lenitive che alla fine vengono applicate alla medicina sportiva.

    IL CASO DI CALCIO E BASKET NEGLI USA
    Gli atleti mettono il loro corpo in uno stato di stress serio. Dopo intensi allenamenti o gare, si sentono stanchi, irritati o addirittura arrabbiati. Legamenti o muscoli lacerati, ossa rotte, vari tipi di traumi sono comuni. Un singolo incidente banale può portare a dolori a lungo termine e persino a ritiri prematuri. Negli Stati Uniti, molte lamentele comuni che minacciano gli atleti professionisti o dilettanti ora si occupano apertamente della cannabis.
    Uno studio del 2011 alla Washington University di St. Louis ha rilevato che il 52% dei giocatori della National Football League in pensione opta durante le loro carriere, mentre il 71% di loro ha segnalato una sorta di abuso di antidolorifici. Allo stesso tempo, si ritiene che almeno il 50% degli attuali giocatori della NFL usino la cannabis in una o più delle varie forme mediche. Una situazione simile esiste nella National Basketball Association, dove si stima che l'80% dei giocatori NBA siano auto-medicati con derivati della cannabis.
    Questo massiccio uso di cannabis tra giocatori professionisti è solo un tentativo intelligente di evitare problemi di dipendenza, esemplificati da farmaci antidolorifici eccessivi. Giocatori di NFL in pensione e attivi hanno iniziato a credere che il CBD sia un'alternativa efficace, o almeno un supplemento, per ottenere antidolorifici e farmaci antinfiammatori che ricevono durante la loro carriera o solo durante una stagione. Sempre più atleti che soffrono di lesioni traumatiche o di dolore cronico utilizzano balsami e oli infusi con cannabis per trattare il dolore e la spasticità muscolare e persino come aiuto per la guarigione delle ossa rotte. Negli Stati Uniti e in Canada oggi la maggioranza delle persone ritiene che i giocatori professionisti possano utilizzare i derivati della cannabis non psicoattivi come strumento di recupero senza dover affrontare sanzioni.
    BENEFICI NELLA GESTIONE DEL DOLORE, MUSCOLI E TRATTAMENTO OSSEO
    Una gestione efficace del dolore cronico con effetti collaterali minimi è una sfida per pazienti, atleti e medici. CBD e THC hanno dimostrato di essere analgesici e agenti anti-infiammatori, e il beneficio del CBD rimane nella capacità di utilizzarli sia durante che dopo l'esercizio, grazie all'assenza di effetti psicotropi. Lo stesso effetto anti-infiammatorio di CBD e THC può proteggere cuore, polmoni e cervello immediatamente dopo l'infortunio e durante il trattamento. Ridurre i crampi muscolari è un'altra applicazione post-allenamento degli estratti di CBD, mentre l'effetto antiemetico di questo cannabinoide aiuta gli atleti a ridurre la nausea.
    Infine, il ruolo del CBD nella regolazione del sonno è un altro effetto interessante che gli atleti cercano. Un sonno di buona qualità ogni notte è essenziale per la crescita e il recupero muscolare. La qualità del sonno può influenzare seriamente le prestazioni degli atleti e lo stress pre-performance può trasformarsi in notti difficili. Gli effetti rilassanti e calmanti dei cannabinoidi sono ben noti, con molte persone che riportano modelli di sonno migliori e riducendo l'insonnia. I prodotti a base di canapa con alti livelli di CBD sono preferiti per migliorare la qualità del sonno e quindi garantire un naturale recupero fisico e mentale.
    TORNA ALLA FORMAZIONE CON OLI E TEMI DI CBD
    Il CBD è un cannabinoide con una gamma più ampia di benefici terapeutici anche a piccole dosi. Gli atleti apprezzano il fatto che il CBD a base di cannabis può ridurre il dolore e le lesioni, l'infiammazione e lo spasmo muscolare anche senza l'aiuto di farmaci da prescrizione. La routine dell'ufficio postale si sta riprendendo e l'eventuale processo di guarigione dopo infortuni difficili è più breve e consente di tornare più velocemente all'allenamento. La ricerca sta progredendo e gli effetti neuroprotettivi della CBD nel cervello vengono ora studiati per il trattamento di incidenti sportivi e encefalopatia traumatica cronica.
    Nella maggior parte dei paesi, la legge condanna in parte le promesse attuali e future della cannabis per la medicina sportiva. Una delle maggiori preoccupazioni per gli atleti che usano la cannabis è che i loro composti possono mostrare nei test di droga che forniscono falsi positivi per i controlli antidoping. I prodotti topici di cannabis come oli e balsami si presentano in Nessun test antidoping, indipendentemente dal rapporto CBD / THC, poiché la pelle agisce come una barriera che impedisce a queste sostanze di raggiungere livelli elevati nel sangue. La CBD impregnata, affumicata o vaporizzata non dovrebbe costituire un problema in quanto il CBD è una sostanza legale in tutti i paesi del mondo. Buon allenamento!
  • Comments on this post (0 comments)

  • Leave a comment

Trustpilot

Kontaktieren Sie uns