DeutschEnglishItalianFrenchSpain
Was ist CBD (Cannabidiol)? - CBDNOL
1 Produkt 0 Produkte
Trustpilot

CBDNOL - Cos'è il CBD?

La canapa è considerata una delle colture più antiche utilizzate dagli esseri umani. L'ampia gamma di ingredienti che promuovono la salute e le diverse applicazioni nella vita quotidiana rendono la pianta di canapa un'importante materia prima per più di migliaia di anni. Oggi, tuttavia, gli ingredienti della pianta di canapa possono essere ricercati scientificamente e fornire spunti interessanti. Per esempio, i cannabinoidi della canapa sono molto simili agli endocannabinoidi del corpo, sostenendo in tal modo i processi negli organi superiori che a loro volta servono la salute.

Il CBD (cannabidiolo) è uno degli oltre 80 cannabinoidi conosciuti in questo contesto. Il CBD non è psicoattivo e ha proprietà particolarmente positive e benefiche per la salute. Tutti i prodotti CBDNOL sono prodotti con vari metodi di estrazione da fiori di canapa selezionati con cura e certificati UE. Questo processo garantisce un contenuto di THC (tetraidrocannabinolo) inferiore allo 0,2%.

Cannabidiol (CBD)

Cos'è il CBD?
Il CBD, noto anche come cannabidiolo, è un ingrediente attivo (cannabinoide) derivato dalla pianta di cannabis. È uno dei tanti cannabinoidi trovati nella pianta di canapa. Può essere utilizzato in vari modi ed è particolarmente adatto come antidolorifico e rimedio per varie malattie. In particolare, il dolore articolare e muscolare e la tensione nervosa possono essere alleviati dal CBD. Numerosi studi mostrano anche un effetto antiepilettico e antipsicotico della CBD. È quindi un ingrediente attivo molto versatile che sta godendo di una crescente popolarità.
Il CBD può essere classificato come cannabis?
La cannabis è spesso associata colloquialmente con l'intossicante omonimo, che è illegale in gran parte del mondo. Il nome di cannabis, tuttavia, si riferisce formalmente al genere della pianta di canapa. La canapa e la marijuana provengono dalla stessa pianta, la cannabis sativa, ma sono completamente diversi. Fino a pochi anni fa, il farmaco più importante della pianta femminile di cannabis era il delta-9 tetraidrocannabinolo (THC). La cannabis contiene in questo contesto diversi cannabinoidi, tra cui CBD e THC, solo l'effetto è diverso. Il THC è noto per diventare "alto". Il CBD, d'altra parte, non è psicoattivo. Ciò significa che il CBD non ha effetti inebrianti se consumato.
Nel corso degli anni, i coltivatori di marijuana hanno allevato selettivamente le loro piante di cannabis per raggiungere alti livelli di THC e allevare diverse varietà. D'altra parte, i normali coltivatori di canapa (legali) non hanno cambiato il loro impianto e continuano a produrre migliaia di prodotti che provengono dalla canapa e vengono utilizzati quotidianamente. Queste piante di cannabis, che possono avere un contenuto massimo di THC dello 0,2% nell'UE, estrarranno a loro volta il cannabinoide legale. Pertanto, la CBD non può in nessun caso essere classificata come marijuana.
Come funziona l'operazione del CBD?
Per capire il modo di agire nel corpo, aiuta ad orientarsi sul sistema endocannabinoide umano. Questo sistema è un componente del sistema nervoso ed è responsabile, tra le altre cose, del sistema immunitario e del sollievo dal dolore. Un'influenza su questo sistema ha quindi un effetto diretto su dolore, nervi e salute. Diversi risultati della ricerca hanno dimostrato che il CBD e il sistema endocannabinoide umano reagiscono positivamente l'uno con l'altro.
Il corpo umano è in grado di produrre alcuni cannabinoidi in modo indipendente. Inoltre, il corpo umano ha due recettori che interagiscono con i cannabinoidi. I recettori CB1 nel cervello si occupano di coordinazione, movimento, dolore, emozioni, umore, pensiero, appetito e memoria. Il THC si collega direttamente a questi recettori. Al contrario, i recettori CB2 si trovano più frequentemente nel sistema immunitario. Influenzano l'infiammazione e il dolore. Tutti i cannabinoidi, incluso il CBD, possono legarsi naturalmente a certi recettori cannabinoidi nel corpo per produrre i loro effetti.
Inoltre, il CBD è anche coinvolto nel mantenimento del cannabinoide anandamide del corpo. In questo modo, il CBD può fornire una funzione antipsicotica senza effetti collaterali.
Ad oggi, tuttavia, non è del tutto chiaro se il cannabidiolo agisce direttamente sui recettori o se influisce sulla produzione di cannabinoidi del corpo. In quest'area, quindi, devono essere generate ulteriori conoscenze scientifiche per comprendere il pieno utilizzo della CBD nel corpo.
Funzioni note del CBD
Il CBD è spesso noto per la sua funzione analgesica e antinfiammatoria. Tuttavia, il principio attivo può anche convincere attraverso le sue diverse aree di applicazione.
Questi effetti collaterali dovrebbero essere annotati:
Di norma, il consumo di prodotti di qualità CBD non ha effetti collaterali noti. Di conseguenza, dovrebbe sempre essere pagato per la selezione di CBD su una qualità appropriata. Le persone che sono affette da una condizione grave o cronica dovrebbero sempre consultare il proprio medico. Per le donne sane, il CBD dovrebbe essere evitato durante la gravidanza, in quanto potrebbe ridurre la funzione protettiva della placenta.
Nel complesso, i prodotti CBD sono convincenti grazie alle loro vaste aree di applicazione e agli effetti collaterali minimi. Quasi nessun altro raccolto può offrire una gamma così ampia di possibilità. Il farmaco CBD non può curare malattie gravi, ma porta senza rischi a un benessere ottimizzato ea una migliore qualità della vita.
Ulteriori informazioni sulla CBD sono disponibili sul seguente sito Web:

https://www.vitalstoffmedizin.ch/index.php/de/wirkstoffe/cbd-cannabidiol

Trustpilot