Informazioni e articoli su CBD e canapa - Blog CBDNOL – CBDNOL IT
1 articolo 0 articolo
Deutsch English Italian French Spain
Trustpilot

CBDNOL Blog

  • Alcol e CBD: cosa dovresti sapere

    Posso bere alcolici e usare l'olio di CBD? Sentiamo questa domanda ancora e ancora dai clienti. In questo articolo esaminiamo quindi l'interazione tra CBD e alcol e presentiamo vari studi. Ma prima di tutto, dobbiamo capire cos'è il CBD e come funziona.

    Cos'è il CBD?

    Il CBD è un composto chimico che si trova nella pianta di cannabis. Le persone in tutto il mondo prendono il CBD come integratore alimentare per uno stile di vita sano o per curare varie malattie e sintomi. Il CBD si presenta in molte forme diverse, con gli oli di CBD particolarmente popolari.

    Come funziona il CBD? Il CBD interagisce con il cosiddetto sistema endocannabinoide (ECS). Questa è una rete di recettori che corrono in tutto il corpo e interagiscono con il sistema nervoso centrale e periferico. Il CBD si lega a questi recettori e aiuta con l'omeostasi, cioè a mantenere un equilibrio delle funzioni fisiologiche del corpo.

    I composti cannabinoidi come il CBD di solito non fanno parte della nostra dieta naturale. Ecco perché possiamo assumere prodotti CBD come oli CBD o creme CBD come integratori alimentari per garantire il funzionamento ottimale del sistema endocannabinoide.

    Quanto è sicuro l'olio di CBD?

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifica il CBD come sicuro. L'organizzazione ha scoperto che il CBD è generalmente ben tollerato e che non ci sono prove di problemi di salute pubblica con l'uso ricreativo del CBD.

    Il CBD reagisce con l'alcol?

    La relazione tra CBD e alcol non è stata ancora completamente esplorata. È importante sapere che l'alcol è un sedativo e riduce la stimolazione del cervello. Il CBD è più un rilassante e porta un senso di calma. Pertanto, CBD e alcol possono lavorare insieme per aumentare i loro effetti. Questo potrebbe farti sentire rilassato o causare effetti collaterali come sonnolenza.

    Perché il CBD potrebbe essere utile quando si consuma alcol?

    Il consumo regolare e pesante di alcol può causare enormi danni al corpo, inclusi danni al cervello, al sistema nervoso, al cuore, al fegato e al pancreas, nonché l'aumento dei livelli di colesterolo e della pressione sanguigna. Potrebbe essere che l'olio di CBD possa alleviare questi effetti negativi. Due studi in particolare suggeriscono questo:

    • Secondo uno studio del 2013 (nel Journal of Pharmacology Biochemistry), il CBD può "ridurre la neurodegenerazione indotta dall'alcol".

    • Secondo uno studio del 2014 (in "Biologia e medicina dei radicali liberi"), il CBD protegge il fegato dall'eccesso di alcol. Lo fa principalmente inibendo lo stress ossidativo e proteggendo l'accumulo di cellule danneggiate o ridondanti. Ciò potrebbe persino portare a una sbornia meno intensa il giorno successivo. Infine, il CBD può anche aiutare con molti sintomi di postumi di una sbornia come mal di testa e nausea.

    La maggior parte degli studi punta più o meno nella stessa direzione: CBD e alcol non interagiscono negativamente tra loro. Tuttavia, sono assolutamente necessari ulteriori studi. Al momento non è possibile dire con assoluta certezza quali effetti avranno un bicchiere o due di vino e CBD.

    E l'alcol "infuso con CBD"?

    Negli ultimi anni sono stati sviluppati molti nuovi prodotti CBD. Sebbene l'interazione tra CBD e alcol non sia stata ancora completamente esplorata, alcune aziende hanno anche arricchito le bevande alcoliche con CBD. Le stesse preoccupazioni si applicano a tali prodotti: non sappiamo esattamente come interagiscono alcol e CBD. Quindi prova sempre con cautela!

    Suggerimento: acquista i tuoi prodotti CBD solo da negozi CBD affidabili e affidabili. Soprattutto, i prodotti CBD non devono contenere più dello 0,2 percento di THC, altrimenti sei passibile di azione penale se li acquisti.

    Excursus: CBD e astinenza da alcol

    Secondo vari esperimenti sugli animali, il CBD può alleviare i sintomi della dipendenza e dell'astinenza. In uno studio, ad esempio, i ratti sono stati resi dipendenti dall'alcol e poi nutriti con CBD. Il risultato? Dopo il consumo regolare di CBD, i ratti hanno consumato meno alcol e la probabilità di ricaduta è diminuita. Un altro studio ha scoperto che utilizzando un inalatore di CBD, i fumatori fumavano il 40% in meno di sigarette.

    Parola di chiusura

    Puoi prendere l'olio di CBD e bere alcolici? Immagino che non sia un problema. Ma tieni presente che gli effetti esatti del CBD in combinazione con l'alcol non sono ancora stati studiati.

    Inoltre, ognuno è diverso. Un bevitore abituale di alcol probabilmente non sentirà lo stesso effetto da una bottiglia di vino di un bevitore occasionale che si sente già alticcio dopo un bicchiere. Allo stesso modo, le persone possono reagire in modo diverso al CBD. Pertanto, è difficile prevedere come reagirai alla combinazione di CBD e alcol.

    Se vuoi provare CBD e alcol, dovresti andare su avvicinati con attenzione a questo mix. Puoi ridurre al minimo il rischio bevendo alcol in modo responsabile e con moderazione e scegliendo un prodotto CBD di buona qualità da un marchio di fiducia. Dai un'occhiata al nostro negozio e sfoglia la nostra gamma di prodotti CBD di alta qualità.
  • Acquistare CBD: dovrebbe esserci Prestate assolutamente attenzione

    Stai cercando di acquistare CBD per la prima volta? O hai avuto una brutta esperienza con un precedente acquisto e vuoi evitare ulteriori delusioni? Allora sei esattamente qui. Non tutti i prodotti CBD sono creati uguali e non è sempre facile distinguere prodotti buoni da prodotti di scarsa qualità. Spieghiamo cosa cercare.

    Suggerimento 1: conosci i prodotti CBD

    Ora ci sono innumerevoli prodotti CBD. Stai cercando olio CBD, fiori CBD, cosmetici CBD, alimenti CBD o cristalli CBD? Scopri le varie opzioni e i vantaggi e gli svantaggi che offrono. Il modo più popolare per consumare il CBD sono probabilmente gli oli di CBD. Offrono un dosaggio semplice di CBD altamente concentrato e funzionano particolarmente rapidamente nel corpo.

    Suggerimento 2: controlla i livelli di THC

    Prima di acquistare un prodotto CBD, dovresti controllare le leggi sul CBD nella tua zona di residenza. Sebbene il CBD sia legalizzato in molti paesi in tutto il mondo, la situazione giuridica esatta può variare da paese a paese (e talvolta anche da stato). Fondamentalmente, il CBD è legale in Germania se contiene un massimo dello 0,2% di THC. Tuttavia, questo non si applica necessariamente ai fiori di CBD. A Berlino, ad esempio, i fiori CBD non sono disponibili gratuitamente.

    Consiglio 3: guarda gli ingredienti

    Questo è in realtà un "gioco da ragazzi". Gli ingredienti sono l'essenza e la fine di tutto e dovrebbero essere sempre attentamente controllati da te.

    • Desideri prodotti CBD puri o prodotti CBD con ingredienti aggiuntivi che abbiano potenziali benefici propri (come melatonina o oli MCT).

    • Dovresti evitare i prodotti al CBD con ingredienti potenzialmente dannosi come il glicole propilenico e la glicerina vegetale, che si trova principalmente in alcuni oli per vaporizzatori di CBD. Gli alimenti CBD, d'altra parte, possono contenere coloranti e aromi artificiali che, sebbene non dannosi, non offrono alcun beneficio al tuo corpo.

    Suggerimento 4: comprendi la terminologia del CBD

    Soprattutto, dovresti conoscere la differenza tra CBD isolato, CBD a spettro completo e CBD ad ampio spettro:

    • L'isolato di CBD contiene fino al 99% di estratto di CBD puro. L'isolato di CBD non contiene altri cannabinoidi o composti della pianta di canapa.

    • Il CBD a spettro completo contiene CBD e tutti gli altri cannabinoidi naturali, terpeni, flavonoidi e acidi grassi della canapa.

    • Il CBD ad ampio spettro contiene CBD e tutti gli altri cannabinoidi, terpeni, flavonoidi e acidi grassi della canapa, tranne il THC.

    Suggerimento 5: comprendi il tuo dosaggio

    Chiunque acquisti CBD dovrebbe conoscere il suo dosaggio. Altrimenti non saprai quanto prenderne o quanto durerà il prodotto. Soprattutto con l'olio di CBD, è necessario un po 'di matematica:

    • La maggior parte degli oli di CBD ha una pipetta da 1 millilitro. Quindi, se acquisti una bottiglia da 30 ml di olio di CBD, otterrai circa 30 porzioni.

    • La maggior parte degli oli di CBD indica quanti milligrammi (mg) di CBD ci sono nella bottiglia. Ad esempio, se contiene 300 mg, dividi il contenuto totale di CBD (300 mg) per il numero di porzioni (30). È così che si ottiene la dose di CBD per goccia (10 mg di CBD per goccia da 1 ml).

    • Ad esempio, se vuoi assumere 25 mg di CBD al giorno, nel nostro esempio hai bisogno di 2,5 porzioni di olio di CBD al giorno. Consumeresti l'olio di CBD in 12 giorni (30 ml divisi per 2,5 ml al giorno).

    Suggerimento: se hai bisogno di una dose giornaliera più alta di CBD, un prodotto con una maggiore concentrazione di CBD potrebbe essere una scelta migliore. Quindi hai bisogno di meno porzioni durante il giorno.

    Suggerimento 6: leggi i rapporti di laboratorio

    Con i rapporti di laboratorio puoi valutare in modo affidabile la qualità dei prodotti CBD. La maggior parte dei produttori di CBD affidabili dovrebbero essere in grado di fornire un rapporto di laboratorio valido o un certificato di analisi. Quando si legge un rapporto di questo tipo, ci sono alcune cose da tenere a mente:

    • La data di pubblicazione del report. Più il rapporto è recente, più è affidabile e pertinente.

    • I numeri sono corretti? Ad esempio, se si suppone che il prodotto contenga 1200 mg di CBD, il numero nel rapporto di laboratorio o sul certificato dovrebbe corrispondere.

    • E le impurità? In laboratorio, il CBD viene testato per la contaminazione da metalli pesanti e microbatteri. Normalmente queste informazioni si trovano alla fine del rapporto.

    • Accreditamento del laboratorio. Un rapporto di laboratorio è valido solo se proviene da un laboratorio riconosciuto.

    Suggerimento 7: rispetta il tuo budget

    Certo, il prezzo gioca un ruolo in ogni acquisto. Hai trovato un prodotto interessante? Quindi dedica alcuni minuti per confrontarlo con altri prodotti. Se c'è una grande differenza di prezzo qui, scopri perché. Paghi di più per imballaggi alla moda? O forse dopo uno sguardo agli ingredienti e ai rapporti di laboratorio, il prezzo è davvero troppo buono per essere vero?

    Quindi è tempo per un confronto dei prodotti ben ponderato e controlla anche le recensioni dei negozi. Questo ci porta al prossimo e ultimo consiglio del nostro consiglio per l'acquisto di CBD.

    Suggerimento 8: controlla le recensioni

    Controllare le recensioni è un must. Con una semplice ricerca su Google, puoi scoprire se un fornitore è affidabile e quali esperienze hanno avuto altri clienti con l'azienda e i suoi prodotti.

    • Il produttore di CBD utilizza pratiche di coltivazione e produzione etiche?
    • Esiste un servizio clienti e quanto bene funziona?
    • I prodotti vengono testati in laboratorio?
    • Vengono aggiunti ingredienti artificiali?

    Con informazioni su queste e altre domande simili, puoi assicurarti che i tuoi soldi vadano a un'azienda rispettabile e affidabile.

    Parola di chiusura

    L'acquisto di CBD non è difficile. Anche così, ci sono alcune cose a cui prestare attenzione in modo da investire saggiamente i tuoi soldi ed evitare brutte sorprese. I nostri suggerimenti presentati qui ti aiuteranno. Dai un'occhiata al nostro negozio online di CBD!

     

  • Dovresti assolutamente evitare questi 5 errori quando acquisti olio di CBD

    Hai perso le tracce della giungla CBD? Ti mostreremo la via d'uscita dalla boscaglia e ti diremo 5 errori che dovresti assolutamente evitare quando acquisti olio di CBD. Questo articolo ti aiuterà a distinguere i buoni fornitori da quelli cattivi ea prendere una decisione di acquisto informata!

    Errore 1: acquista oli CBD economici

    Molti neofiti scelgono un fornitore economico per il loro primo acquisto di CBD. Tuttavia, se scegli gli oli CBD esclusivamente per il loro prezzo basso, dovresti stare attento: molti prodotti CBD economici sono economici per una buona ragione. Spesso contengono ingredienti di bassa qualità o bassi livelli di CBD.

    Al contrario, un prezzo elevato non è ovviamente un segno di qualità. Ma il fatto è che quasi tutti i buoni oli di CBD hanno il loro prezzo, perché la produzione di un olio di alta qualità richiede attrezzature ad alta tecnologia, professionisti altamente qualificati e test di laboratorio completi e indipendenti. Questo è l'unico modo per estrarre delicatamente il CBD con i suoi preziosi ingredienti dalla fonte vegetale.

    Errore 2: non controllare la fonte della canapa

    Un buon olio di CBD non funziona senza una buona canapa. Assicurati di acquistare solo olio di CBD prodotto da piante di canapa certificate UE. Questo è l'unico modo per essere sicuro che il tuo CBD provenga da canapa di alta qualità e sia sano. Anche la canapa proveniente dagli Stati Uniti è di alta qualità.

    Caldo è così importante?

    Perché la canapa è un bioaccumulatore. La pianta assorbe tutto dal suo ambiente e lo accumula nei suoi tessuti, inclusi prodotti chimici pericolosi, metalli pesanti o altre tossine dal suolo contaminato. Molti agricoltori in altri paesi usano anche pesticidi ed erbicidi nocivi per accumulare, che vengono anche assorbiti dalla canapa. Questo è particolarmente vero in Cina e in altre regioni dell'Asia.

    Errore 3: ignorare la concentrazione di CBD

    Che si tratti del 2%, 5% o 10%: gli oli di CBD sono disponibili in diverse concentrazioni. Quando si prova il CBD per la prima volta, spesso è sufficiente una bassa concentrazione di CBD. Come principiante, probabilmente non avrai bisogno di molto CBD per sentire alcun effetto.

    Consiglio: consigliamo sempre ai nostri clienti di aumentare gradualmente la dose. Inizia in piccolo, guarda come reagisce il tuo corpo e poi aumenta gradualmente la dose.

    Errore 4: ignora la concentrazione di THC

    Fondamentalmente, l'olio di CBD può essere estratto sia dalla canapa che dalla marijuana. Se un'azienda utilizza la marijuana come fonte per il suo olio di CBD, quel prodotto conterrà quantità maggiori di THC.

    In Germania (e in molti altri paesi europei), tuttavia, non tutti gli oli di CBD sono legali. Assicurati che il tuo olio di CBD non contenga più dello 0,2% di THC in modo da essere legalmente al sicuro. Con la maggior parte dei provider affidabili come CBDNOL, non dovresti preoccuparti.

    Errore 5: aspettarsi miracoli

    Che si tratti di stress, mal di testa o crisi epilettiche: secondo numerosi studi, il CBD sembra avere modalità d'azione promettenti. Anche così, non aspettarti miracoli se non vuoi rimanere deluso dopo aver acquistato il CBD.

    Per la maggior parte, il CBD non è una soluzione rapida ai tuoi problemi. Ogni corpo reagisce in modo diverso al CBD ed è molto probabile che il CBD non funzioni per te. Forse il tuo corpo impiegherà diverse settimane o addirittura mesi prima che l'olio di CBD interagisca con il tuo sistema endocannabinoide e tu possa sentire i primi benefici. Essere pazientare!
  • CBD e caduta dei capelli: cosa dovresti sapere

    Sempre più persone stanno scoprendo il CBD per i loro capelli. Il CBD può anche aiutare contro la caduta dei capelli? Di seguito diamo uno sguardo a ciò che rende il CBD così prezioso per i capelli e se il CBD è utile come rimedio per la caduta dei capelli.

    Cos'è il CBD?

    Se conosci già il CBD, puoi saltare questo paragrafo. Per tutti gli altri: CBD sta per cannabidiolo. È un composto naturale della pianta di canapa, che ha solo una piccola quantità di THC. Pertanto, il CBD non è psicoattivo. Ad esempio, se fumi o prendi il CBD come olio, non sperimenterai intossicazione.

    Il CBD sta esplodendo in tutto il mondo. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il CBD sembra offrire molti benefici per la salute. Gli studi iniziali suggeriscono che il CBD potrebbe aiutare con ansia, insonnia, depressione o epilessia, tra le altre cose. Ma il CBD può essere utile anche per i capelli?

    CBD e capelli

    Sempre più persone utilizzano oli o shampoo CBD arricchiti con CBD. Ciò è dovuto principalmente a tre proprietà del CBD:

    • Il CBD contiene aminoacidi.
    Chi non vuole capelli lisci e morbidi? Se i tuoi capelli sembrano paglia e sembrano opachi, alcune gocce di olio di CBD potrebbero aiutarti. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il CBD contiene 21 aminoacidi. Gli aminoacidi sono i mattoni delle proteine; e ciocche di capelli sono costituite da proteine.

    • Il CBD contiene antiossidanti.
    Gli antiossidanti possono mantenere i capelli forti e sani. Ciò è principalmente dovuto al fatto che gli antiossidanti proteggono dai radicali liberi. Il CBD è ricco di antiossidanti come le vitamine A, E e C.

    • Il CBD contiene acidi grassi.
    Che si tratti di omega-3, omega-6 o omega-9: il CBD contiene molti preziosi acidi grassi. Tra le altre cose, questi acidi grassi idratano i capelli. Pertanto, quando il cuoio capelluto assorbe gli acidi grassi potrebbe favorire e stimolare la crescita dei capelli.

    CBD e perdita di capelli

    Quindi il CBD ha alcuni ingredienti che possono essere utili per capelli sani. Ma il CBD può anche funzionare contro la caduta dei capelli? Non ci sono ancora studi scientifici per questo. A causa delle seguenti proprietà, il CBD potrebbe teoricamente aiutare contro la caduta dei capelli:

    • L'olio di CBD può aumentare la circolazione sanguigna. L'applicazione di olio di CBD direttamente sui follicoli piliferi può fornire preziosi nutrienti e ridurre le tossine dannose. Ciò potrebbe stimolare la crescita dei capelli.

    • L'olio di CBD ha un effetto antinfiammatorio. Questo può ridurre l'infiammazione del cuoio capelluto e creare un ambiente più sano per la crescita dei capelli. Questo potrebbe essere particolarmente utile se i motivi della caduta dei capelli sono la forfora, la dermatite seborroica o la forfora grave.

    • L'olio di CBD può alleviare l'ansia e la preoccupazione e migliorare il sonno. È noto che lo stress e il sonno povero possono anche portare alla caduta dei capelli. Pertanto, quando il CBD abbassa i livelli di cortisolo, potrebbe aiutare con la caduta dei capelli.

    Tutto ciò teoricamente rende il CBD un rimedio promettente per la caduta dei capelli. Come già accennato, il CBD non è stato ancora sufficientemente studiato scientificamente come trattamento per la caduta dei capelli. È anche probabile che, sebbene il CBD supporti il ​​cuoio capelluto, da solo non sarà un trattamento sufficiente per la caduta dei capelli.

    Parola di chiusura

    Non è stato ancora dimostrato se l'olio di CBD possa effettivamente aiutare contro la caduta dei capelli. Una cosa è certa: è molto improbabile che il CBD danneggi i tuoi capelli o il cuoio capelluto. Con le sue proprietà naturali uniche, il CBD può consentire una cura dei capelli significativa e contribuire a capelli sani e pieni.
  • Il CBD può migliorare la pelle?

    Secondo studi scientifici, il CBD può fare molto, ma il cannabidiolo può contribuire a una pelle sana e liscia? Forse anche combattere le rughe e rallentare il processo di invecchiamento? Di seguito esaminiamo gli studi attuali e arriviamo alla fine di queste domande. Ma prima dobbiamo capire una cosa: perché la nostra pelle invecchia effettivamente?

    Come funziona il processo di invecchiamento ...
    Vecchia falena! Ad un certo punto colpisce tutti e compaiono le rughe. Perché? Perché la nostra pelle perde elasticità ed elasticità con l'avanzare dell'età, questo accade quando il corpo produce meno collagene ed elasticità. Queste due proteine ​​sono essenziali per l'elasticità della pelle. Allo stesso tempo, le ghiandole del sebo producono meno grasso, che rimuove l'umidità dalla pelle e la rende più secca.

    Questo è il normale processo di invecchiamento biologico. Inoltre, ci sono altri fattori che possono accelerare l'invecchiamento. Questi includono, ad esempio, il consumo di sole, alcol o tabacco. Anche l'alimentazione malsana, a basso contenuto di antiossidanti e lo stress eccessivo svolgono un ruolo.

    ... e cosa puoi fare contro l'invecchiamento della pelle
    Ovviamente, dovresti evitare i fattori di rischio sopra menzionati. Alcune persone ricorrono anche alla chirurgia plastica o a rimedi come il botox, ma questo non è molto naturale. Ottimo sarebbe un trattamento naturale che combatte le impurità e lascia la pelle pulita, giovane e fresca. Se si devono credere a vari studi, questo potrebbe essere possibile con il CBD.

    CBD, rughe e un effetto antietà?
    È noto che il CBD proviene da una pianta, quindi non sorprende che il CBD abbia proprietà antiossidanti. Gli antiossidanti legano i radicali liberi ed evitano lo stress ossidativo. Questo può contrastare il processo di invecchiamento, ridurre l'infiammazione e migliorare la carnagione. I cosmetici al CBD possono aiutare con rughe, macchie e infiammazioni.
    Naturalmente, ci sono molti altri antiossidanti che si può dire siano gli stessi. Ciò che la scienza ha dimostrato in questo contesto, tuttavia: il CBD contiene proprietà antiossidanti molto forti - ed è forse anche più efficace delle vitamine C ed E. Uno studio del 1998 degli Atti degli Stati Uniti La National Academy of Sciences ha dimostrato che "" il cannabidiolo è più efficace nel proteggere dalla neurotossicità del glutammato rispetto all'ascorbato o all'α-tocoferolo, suggerendo che il CBD ha proprietà antiossidanti molto elevate.

    Cosa può fare il CBD anche per la pelle?

    • CBD per l'acne
    L'acne è una malattia infiammatoria. Ecco perché tutto ciò che riduce l'infiammazione e lenisce la pelle ha senso con l'acne. È qui che entra in gioco il CBD, che ha proprietà antinfiammatorie - questo è stato dimostrato da numerosi studi. Lenendo la pelle acneica e riducendo l'infiammazione, ridurrai al minimo la formazione di brufoli e il rossore. Ti senti meglio e hai un aspetto migliore!

    • CBD per pelli sensibili
    L'olio di CBD può avere un effetto calmante. Questo può aiutare con le sensibilità della pelle come il rossore e ridurre al minimo le eruzioni cutanee, ad esempio. Tutti i tipi di pelle sono influenzati da fattori di stress esterni, quindi calmare la pelle ha quasi sempre senso! Gli studi dimostrano anche che il CBD può ridurre la produzione di sebo in eccesso dai pori della pelle.

    A proposito: il CBD è ora disponibile in numerose varianti. Ad esempio, puoi gocciolare oli di CBD sulla lingua, prendere capsule di CBD, vaporizzare fiori di CBD o applicare cosmetici CBD direttamente sulla tua pelle. I cosmetici CBD includono un'ampia varietà di prodotti come creme, gel, lozioni, sieri o balsami CBD. Se vuoi usare il CBD per una carnagione migliore, i cosmetici CBD sono spesso la scelta migliore.

    Acquistare cosmetici CBD: a cosa dovresti prestare attenzione

    • Prestare attenzione agli ingredienti. Molti cosmetici contengono ingredienti dannosi per la nostra pelle. È meglio tenere le mani lontane dai prodotti con parabeni, paraffine, oli di silicone, microplastiche, polietilenglicoli e fragranze sintetiche!

    • Assicurati che l'elenco degli ingredienti indichi cannabidiolo. Anche l'olio o l'estratto di semi di canapa possono essere utili, ma non sono la stessa cosa dell'olio di CBD!

    Molte marche distinguono tra "CBD isolato", "CBD a spettro completo" e "CBD ad ampio spettro" per il loro CBD. Nessuno di questi termini è regolamentato, ma i termini possono essere utili per distinguere le caratteristiche:

    • L'isolato di CBD si riferisce al CBD puro. Non contiene altri cannabinoidi o altre sostanze naturali come flavonoidi o terpeni.

    • Il CBD a spettro completo contiene tutto ciò che si trova nella pianta di canapa oltre al CBD, comprese tracce di THC e altri cannabinoidi come CBG (cannabigerolo) e altri composti antiossidanti.

    • Il CBD ad ampio spettro contiene anche tutto ciò che si trova nella pianta di canapa oltre al CBD, ad eccezione del THC. Il CBD ad ampio spettro non contiene THC.

    Parola di chiusura
    È stato scientificamente dimostrato che gli antiossidanti possono rallentare il processo di invecchiamento della pelle. La scienza ha anche dimostrato che il CBD è un composto vegetale antiossidante particolarmente potente, quindi sembra ragionevole presumere che il CBD possa migliorare la carnagione e contribuire a una pelle giovane e liscia. Gli studi iniziali sembrano confermare questa ipotesi. Ma è anche chiaro che la ricerca è ancora agli inizi. Sono necessari ulteriori studi per ulteriori ricerche e confermare l'efficacia del CBD.

    Fonti e ulteriori collegamenti

    1. https://www.healthline.com/health/best-cbd-gummies

    2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6429381/

    3. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30993303/

  • 5 idee sbagliate comuni sui canapa CBD

    Come funziona il CBD nel corpo umano? Riesci a riconoscere i fiori di CBD di alta qualità dal loro colore e consistenza e i fiori di CBD non sono davvero psicoattivi? Ti presentiamo le 5 idee sbagliate più comuni sui fiori di CBD e riveliamo ciò che è veramente vero.

    Idea sbagliata 1: la modalità di azione dei canapa CBD non è nota

    La ricerca sul CBD è ancora agli inizi, ma la modalità d'azione di base dei fiori di CBD è già nota. Il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide, che è una parte importante del nostro corpo. Soprattutto, il sistema endocannabinoide aiuta il corpo umano a rimanere in equilibrio e garantisce il funzionamento di molte funzioni vitali del corpo.

    Idea sbagliata 2: vengono elaborati solo i fiori di CBD

    La pianta di canapa è probabilmente la pianta utile più antica del mondo e può essere utilizzata per fabbricare numerosi prodotti. Le seguenti parti della pianta di canapa sono particolarmente preziose:

    • Fiore di canapa
    Il fiore di canapa è il bocciolo della pianta di canapa matura. Contiene la maggior parte dei cannabinoidi ed è anche ricoperto di tricomi (queste sono le ghiandole resinose della pianta). I fiori di canapa vengono affumicati o trasformati in una sostanza macinata grossolanamente e utilizzati nella fabbricazione di vari prodotti di canapa.

    • Gambi, semi e fibre
    Questi “residui vegetali” non sono prodotti di scarto. Gambi, semi e fibre della pianta di canapa vengono utilizzati per un'ampia gamma di prodotti, ad esempio tessuti, materiali da costruzione e biocarburanti.

    Idea sbagliata 3: l'origine del CBD non ha importanza

    Certo, l'attuale molecola di CBD è sempre la stessa. Tuttavia, non tutti i prodotti CBD e i fiori CBD sono creati uguali: la qualità delle piante di canapa è decisiva per la qualità del CBD. Ciò è principalmente dovuto al fatto che la canapa è un bioaccumulatore e attirerebbe le tossine dal suolo.

    Suggerimento: assicurati che la tua canapa provenga da colture certificate UE. Quindi puoi essere sicuro che la canapa cresce su un terreno sano e privo di sostanze inquinanti e che i tuoi fiori di CBD sono di qualità perfetta.

    Idea sbagliata 4: i canapa CBD non sono psicoattivi

    Il CBD non ti fa sballare. È corretto, ma non significa che il CBD non sia una sostanza psicoattiva. In effetti, ogni molecola che cambia il nostro cervello e la nostra percezione è psicoattiva. Sia la caffeina che il cannabidiolo sono sostanze psicoattive.

    Importante: poiché il CBD non è inebriante, è uno degli integratori alimentari in Germania. Finché il CBD contiene un massimo dello 0,2% di THC, i prodotti CBD possono essere venduti liberamente in Germania.

    Idea sbagliata 5: il colore consente di trarre conclusioni sulla qualità

    Il colore e la consistenza non hanno nulla a che fare con la qualità dei fiori CBD. Solo il metodo di coltivazione può essere riconosciuto dal colore:

    • Canapa CBD all'aperto sono generalmente di colore più scuro. Questi fiori sono anche leggermente più umidi e più morbidi dei fiori CBD indoor secchi e sodi.

    • I fiori CBD indoor sono spesso più leggeri dei fiori CBD outdoor. Ciò è dovuto principalmente al fatto che i coltivatori di canapa possono ottimizzare e controllare i parametri interni come la temperatura e l'umidità.

    Quindi come puoi individuare i boccioli di CBD di alta qualità? L'odore! I fiori di CBD di alta qualità hanno un odore sottile e naturale che può aumentare quando i fiori vengono schiacciati o aperti. I fiori inferiori, d'altra parte, hanno spesso un odore fortemente fruttato o artificiale.
Trustpilot

Fai una domanda