1 articolo 0 articolo
I nostri clienti dicono Eccezionale
4.8 su 5 sulla base di 9802 recensioni
Trustpilot

CBDNOL Blog

  • CBD per la febbre da fieno? Ecco come il CBD potrebbe aiutare con le allergie

    Cos'è un'allergia?

    Un'allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario. Ciò significa: l'organismo classifica le sostanze effettivamente innocue (ad es. pollini, peli di animali o determinati alimenti) come pericolose e vuole combatterle. Normalmente, questo ha successo con la produzione di istamina - ed è proprio questo ormone tissutale la ragione principale delle tipiche reazioni allergiche. Dal naso che cola agli occhi che lacrimano a starnuti costanti.

    A proposito: In Europa, una persona su otto soffre di raffreddore da fieno. In totale ci sono circa 60 milioni di persone in Europa con un'allergia.

    CBD contro le allergie

    Le allergie vengono solitamente trattate con i cosiddetti Antistaminici . Questi farmaci inibiscono la produzione di istamina. Il problema: molte delle persone colpite non tollerano particolarmente bene gli antistaminici e possono verificarsi numerosi effetti collaterali (ad es. nausea, stanchezza o disturbi della vista). Inoltre, l'uso a lungo termine di antistaminici può portare alla dipendenza.

    Ecco perché sempre più persone cercano di curare le proprie allergie con alternative naturali. Il CBD sembra essere un'opzione di trattamento promettente per le sue proprietà:

    • Il CBD ha un effetto antinfiammatorio

    L'antinfiammatorio l'effetto dei cannabinoidi come il CBD è stato ora scientificamente provato. Bloccando le sostanze infiammatorie, il CBD potrebbe ridurre i sintomi di allergie come il raffreddore da fieno.

    • Il CBD rafforza il sistema immunitario
    Il CBD interagisce con il cosiddetto sistema endocannabinoide e può supportare il corretto funzionamento del sistema immunitario. In caso di allergie, il sistema immunitario è particolarmente messo a dura prova.
    • Il CBD calma i nervi

    Molti soggetti allergici soffrono di stress e nervosismo. Il CBD ha un effetto rilassante e può alleviare i fastidiosi sintomi del raffreddore da fieno. Allo stesso tempo, i cannabinoidi possono aumentare il livello di serotonina (ormone della felicità).

    • Il CBD ha un effetto antimicrobico

    Molti soggetti allergici soffrono di problemi alla pelle ed eczemi (spesso con prurito). Il CBD può  uccidere batteri e funghi responsabili delle allergie e accelerare la guarigione delle aree cutanee colpite.

    • Il CBD non crea dipendenza

    A differenza degli antistaminici, il CBD non rappresenta un rischio di dipendenza. Inoltre, il CBD è privo di effetti collaterali e, in quanto prodotto naturale, è facilmente tollerato dalla maggior parte delle persone.

    • Il CBD migliora il sonno

    Un sonno ristoratore rafforza il sistema immunitario e il benessere. Questo non è direttamente correlato alle allergie, ma può essere un pezzo importante del puzzle per chi soffre di allergie e aumentare il rilassamento.

    Come prendere il CBD

    Ci sono diversi modi per assumere il CBD per il raffreddore da fieno e le allergie: da un lato, ci sono prodotti CBD come Olio di CBD per consumo orale. D'altra parte, ci sono prodotti al CBD per applicazione topica come gli unguenti al CBD. Entrambe le varianti potrebbero essere adatte per il trattamento del raffreddore da fieno.

    Importante: Sono assolutamente necessari ulteriori studi per studiare in modo più dettagliato gli effetti del CBD sulla febbre da fieno e altre allergie. Fondamentalmente, la ricerca sul CBD è ancora agli inizi.

    Conclusione
    Il CBD offre un'alternativa naturale per il trattamento delle allergie. Ciò è dovuto principalmente alle proprietà antinfiammatorie e di potenziamento immunitario del CBD, ma è anche chiaro: i precedenti risultati sul CBD per il raffreddore da fieno e le allergie si basano principalmente su esperienze aneddotiche. Non sono ancora sufficienti per raccomandare il CBD come forma di trattamento efficace. Il nostro consiglio: prova il CBD e guarda come reagisce il tuo corpo.

  • CBD nel caffè: la combinazione definitiva per i drogati di caffeina?

    Hai sentito parlare del caffè CBD? Questa combinazione è attualmente in voga, perché il CBD sembra ridurre gli effetti collaterali indesiderati della caffeina. Di seguito ti presenteremo la nuova bevanda di tendenza e daremo un'occhiata a come il CBD può agire nel caffè.

    Cos'è il caffè CBD?

    Il caffè CBD è una nuova tendenza tra gli amanti del caffè. Come suggerisce il nome, questo è caffè con CBD (qualche goccia di olio di CBD nella maggior parte dei casi). Il pensiero dietro? Le proprietà benefiche del CBD con le proprietà positive anche della caffeina socio! Questo dovrebbe portare un'intera gamma di vantaggi unici, che ti presenteremo nella prossima sezione.

    Caffè CBD:

    Possibili vantaggi

    I bevitori di caffè sperano che il CBD prolunghi gli effetti stimolanti e attivanti della caffeina. La teoria: la struttura chimica del CBD e della caffeina è molto simile: entrambe le sostanze si agganciano agli stessi recettori nel cervello e vengono scomposte dal fegato. Poiché ora il corpo deve scomporre due sostanze contemporaneamente, Effetti del caffè CBD durano più a lungo.

    Ma non è tutto:

    • Meno effetti collaterali

    Il CBD sembra ridurre gli effetti collaterali della caffeina. Ad esempio, il CBD può abbassare la frequenza cardiaca, ridurre al minimo l'effetto di aumento della pressione sanguigna della caffeina e migliorare la consapevolezza del corpo. Quindi, il caffè al CBD può offrire un perfetto equilibrio tra gli effetti attivanti della caffeina e gli effetti calmanti del CBD.

    • Vigilanza mentale

    Il CBD a dosi moderate può aumentare la prontezza mentale. Poiché il CBD   influisce sul metabolismo dei neurotrasmettitori e quindi aumenta la nostra vigilanza, il CBD potrebbe teoricamente aumentare gli effetti di veglia della caffeina (senza aumentare gli effetti collaterali indesiderati). Inoltre, il CBD può migliorare la memoria e la concentrazione.

    • Dormi meglio

    Il CBD ha un effetto rilassante e può portare a un sonno migliore nonostante l'effetto attivante della caffeina. Perché? Il CBD stimola la produzione di serotonina, che migliora il benessere generale e riduce lo stress. Tuttavia, non dovresti bere caffè al CBD prima di andare a letto; nel pomeriggio, il caffè con CBD potrebbe essere una buona scelta.

    Studi sul caffè CBD

    Non ci sono studi che si occupino esplicitamente del caffè CBD. Tuttavia, sia il CBD che la caffeina sono già stati studiati isolatamente e alcune somiglianze sono state scientificamente confermate:

    • Il CBD e il caffè riducono i radicali liberi. 
    • CBD e caffè influiscono sul metabolismo.
    • CBD e caffè interagiscono con il sistema nervoso.
    • Il CBD e il caffè migliorano l'umore (aumentando i livelli di serotonina).

    Inoltre, ci sono alcuni studi che hanno esaminato il CBD nel trattamento di ansia, disturbi del sonno, depressione e altri sintomi e malattie. Un effetto positivo del CBD è stato confermato in molti studi.

    3 domande comuni sul caffè al CBD

    1. Che sapore ha il caffè CBD?

    Il CBD nel caffè non può essere gustato. Con un dosaggio adeguato (non usare troppe gocce di CBD!), il tuo caffè al CBD dovrebbe avere un sapore appena  come un caffè "normale".

    1. Come si prepara il caffè al CBD?

    Puoi preparare il tuo caffè CBD in modo rapido e semplice:

    • Hai bisogno di olio di CBD e caffè appena fatto. Se vuoi, puoi ovviamente usare anche il caffè istantaneo.
    • Aggiungi alcune gocce di CBD Oil al tuo caffè e mescola fino a quando il CBD e il caffè si sono mescolati bene.
    • Bevi il tuo Caffè al CBD immediatamente o evoca un latte macchiato, un cappuccino o un altro caffè a tua scelta.
    1. Per chi non è il caffè CBD?

    Le donne incinte, che allattano al seno, i bambini e gli adolescenti dovrebbero assolutamente discutere l'assunzione di CBD (con o senza caffè) con il proprio medico. A parte questi gruppi di persone, il CBD è ben tollerato dalla stragrande maggioranza delle persone. Gli effetti collaterali non sono noti.

    Osservazioni conclusive

    CBD e caffè sembrano integrarsi bene. Teoricamente, il CBD può ridurre gli effetti collaterali indesiderati della caffeina fornendo allo stesso tempo tutta una serie di vantaggi unici. Ma è anche chiaro: l'effetto del caffè CBD non è stato ancora scientificamente confermato. Come con qualsiasi altro integratore alimentare, lo stesso vale per il CBD: provalo e guarda come reagisce il tuo corpo. Inizia con una piccola dose e aumenta gradualmente la dose secondo necessità.

  • CBD per cavalli: 7 domande e risposte frequenti

    Interessato al CBD per cavalli? Che si tratti di effetto CBD, dosaggio di CBD per cavalli o studi: nel nostro articolo rispondiamo alle domande più importanti sulla somministrazione di CBD per cavalli. Scopri ora perché il CBD può essere un rimedio naturale per numerosi disturbi del cavallo.

    1. Il CBD è adatto anche per gli animali?

    Il CBD non è stato utilizzato solo per gli esseri umani per un po' di tempo. Sempre più proprietari di animali domestici utilizzano il CBD per fornire ai loro animali le preziose sostanze vegetali della pianta di canapa e, ad esempio, per alleviare la paura e il panico. Contrariamente a molti farmaci convenzionali, il CBD non ha quasi nessun effetto collaterale e non può creare dipendenza. Il CBD è un integratore alimentare in grado di favorire il benessere, aumentare il rilassamento e riportare l'organismo in equilibrio.

    2. Quando posso usare il CBD sui cavalli?

    Il CBD per i cavalli è versatile quanto il CBD per gli esseri umani. Ad esempio, puoi usare il CBD per cavalli con i seguenti problemi e sintomi:

    • Stress e ansia
    • Irrequietezza e nervosismo
    • Dolori muscolari
    • Disagio muscolare
    • Problemi gastrointestinali
    • Pelliccia e infiammazione della pelle

    Il CBD è adatto anche per la sindrome da scuotimento della testa o la sindrome di Cushing equina. Il CBD può fornire un sollievo naturale dai sintomi e aumentare il benessere del tuo cavallo.

    3. Quale CBD è adatto ai cavalli?

    L'olio di CBD è la scelta migliore per i cavalli. Tuttavia, non hai bisogno di olio di CBD appositamente formulato per i cavalli, puoi invece dare al tuo cavallo lo stesso CBD che usi tu stesso. A causa delle loro dimensioni e peso corporeo, gli oli di CBD con una concentrazione maggiore (dal 20% di contenuto di CBD) sono particolarmente consigliati per i cavalli. Quindi hai bisogno di meno gocce e ottieni di più per i tuoi soldi.

    A proposito: proprio come gli esseri umani, i cavalli hanno un sistema endocannabinoide. Questo controlla numerosi processi vitali e garantisce, ad esempio, una perfetta omeostasi nell'intero organismo, a meno che il sistema non si sbilancia. Il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide e può ripristinare e/o mantenere l'equilibrio.

    4. Come funziona il dosaggio?

    Fai cadere l'olio di CBD direttamente nella bocca del tuo cavallo. In questo modo, il CBD può entrare direttamente nel flusso sanguigno attraverso la mucosa orale e agire rapidamente. Per il dosaggio, si consiglia quanto segue:

    • Inizia sempre con una dose bassa.
    • Osserva come il tuo cavallo reagisce alla dose.
    • Annotare sempre il numero di gocce somministrate.
    • Se necessario, può aumentare la dose ogni 2-3 giorni.

    In questo modo potrai avvicinarti lentamente e in sicurezza alla dose ottimale per il tuo cavallo. Questo è probabilmente tra 0,1 e 0,5 milligrammi di CBD per chilogrammo di peso corporeo e al giorno. Tuttavia, questa è solo una linea guida! Molti proprietari di cavalli riferiscono che i loro cavalli spesso necessitano solo di poche gocce di CBD, nonostante il loro peso corporeo elevato.

    5. Cosa dice la scienza?

    Non ci sono ancora molti studi sull'assunzione di CBD da parte dei cavalli. Nella guida "CBD - la medicina naturale ritrovata", invece, gli autori presentano uno studio con 41 cavalli: I cavalli hanno ricevuto CBD quotidianamente per un periodo di due settimane - e un effetto positivo sul benessere emotivo e fisico dei cavalli potrebbe essere osservato. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per confermare definitivamente gli effetti del CBD sui cavalli.

    A proposito: ci sono molte affermazioni aneddotiche di proprietari di cavalli. Basta chiedere a noti proprietari di cavalli o cercare in Internet recensioni di CBD con i cavalli!

    6. Ci sono effetti collaterali?

    Che si tratti di un essere umano, di un cane o di un cavallo: in linea di principio, non ci sono effetti collaterali noti con il CBD fintanto che si rispettano i dosaggi abituali. E cosa succede se si overdose? Anche un sovradosaggio è innocuo - normalmente ci sono solo sintomi come stanchezza o problemi gastrointestinali. Tuttavia, poiché inizi con un dosaggio basso e poi lo aggiusti gradualmente, il tuo cavallo non dovrebbe in primo luogo overdose.

    Importante: se somministrate il CBD insieme ai farmaci, dovreste assolutamente discutere l'uso del CBD con il vostro veterinario. Le interazioni farmacologiche sono del tutto possibili con il CBD.

    7. Il CBD ti fa sballare?

    No, il CBD non inebrierà te o il tuo cavallo. Il CBD è un integratore alimentare legale e, a differenza del THC, non ti fa "sballare". Invece, il CBD offre agli animali e agli esseri umani una serie di vantaggi che vengono esplorati in sempre più studi. Il CBD è una sostanza naturale promettente che viene già utilizzata oggi per curare una varietà di disturbi e malattie.

    ultima parola

    CBD per cavalli? Può essere una buona idea! I possibili benefici sono molti e il rischio di effetti collaterali è minimo. Quando scegli il tuo olio di CBD, assicurati di scegliere un fornitore di alta qualità e amministrarlo All'inizio prendi il CBD con una piccola dose. Se necessario, puoi aumentare gradualmente il dosaggio per il tuo cavallo fino a quando non si ottiene l'effetto desiderato. Ti auguriamo ogni successo!

  • Effetto CBD donna uomo

    Uomini e donne sono unici sotto molti aspetti. Ma questo significa anche che il CBD colpisce le donne e gli uomini in modo diverso? Rispondiamo a queste domande di seguito. Buona lettura!

    Come funziona il CBD?

    Il CBD interagisce con il cosiddetto sistema endocannabinoide. Come funziona esattamente questa interazione nel corpo umano? La scienza non è ancora unanime su questo. Ma ciò che è chiaro: il Sistema endocannabinoide è responsabile di una serie di importanti funzioni nel nostro responsabile del corpo - tra l'altro per il metabolismo e l'equilibrio ormonale. È quindi ovvio che il cannabidiolo agisce in modo diverso nel corpo femminile e maschile. Dopotutto, ci sono grandi differenze nel metabolismo e nell'equilibrio ormonale a seconda del sesso.

    Sappiamo anche che fattori come il peso corporeo, l'età, la forma o l'altezza possono influenzare gli effetti del CBD. Tuttavia, è tutta una questione di dosaggio; i benefici per la salute del CBD sono praticamente possibili per tutti. Che si tratti di alleviare lo stress, gestire il dolore o migliorare la qualità del sonno.

    Importante: La scienza del CBD è ancora agli albori. Sebbene ci siano già alcuni studi promettenti sul CBD in diversi contesti, sono sicuramente necessarie ulteriori ricerche. Tienilo sempre a mente quando parliamo di potenziali vantaggi.

    Donne e CBD

    Il CBD per le donne è generalmente più forte che per gli uomini. Ciò è probabilmente dovuto principalmente alle dimensioni ridotte del corpo e al peso inferiore. Quindi le donne di solito hanno bisogno di una dose inferiore rispetto agli uomini per sentire gli stessi effetti.

    come funziona il cbd

    Si possono notare anche le seguenti caratteristiche speciali:

    • L'equilibrio ormonale femminile fa sì che il cannabidiolo venga elaborato in modo diverso nel corpo femminile. Le donne di solito reagiscono più fortemente al CBD uno o due giorni prima dell'ovulazione.
    • Alti livelli di estrogeni nelle donne possono causare sbalzi d'umore e altre risposte emotive. Il CBD e altri endocannabinoidi influenzano la produzione di estrogeni e potrebbero quindi aiutare a stabilizzare i tipici sbalzi d'umore nelle donne.
    • Il CBD nelle donne può fornire un sollievo efficace dalla sindrome premestruale (PMS). Il CBD può aiutare a ridurre crampi, gonfiore e infiammazioni e aumentare il benessere.

    CBD negli uomini

    Rispetto alle donne, gli uomini di solito hanno bisogno di una dose maggiore di CBD. Inoltre, gli studi hanno scoperto che il CBD può aiutare ad aumentare il testosterone e la libido perché interagisce con i recettori dei cannabinoidi nel tessuto testicolare. Tuttavia, gli studi dimostrano anche che l'aumento del testosterone di solito aumenta solo per un breve periodo e poi si stabilizza.

    A proposito: secondo uno studio brasiliano del 2019, il CBD potrebbe avere un effetto negativo sulla fertilità maschile e ridurre la produzione di testosterone e sperma. Tuttavia, questo studio è stato condotto sui topi e non è chiaro se questi risultati si applichino anche all'uomo.

    Osservazioni conclusive

    Quindi possiamo affermare: I Benefits of CBD oil non dipendono dal sesso. Tuttavia, il CBD funziona in modo leggermente diverso nel corpo femminile e può essere utilizzato in modi diversi (ad esempio nella sindrome premestruale) perché gli ormoni nelle donne fluttuano regolarmente. Gli uomini, d'altra parte, di solito hanno bisogno di una dose più alta, ma possono usare il CBD proprio come le donne per alleviare il dolore, favorire il sonno o ridurre l'infiammazione.

    Suggerimento: se vuoi provare il CBD per te stesso, dovresti fare affidamento su un marchio rispettabile con una comprovata alta qualità. Da CBDNOL troverai un'ampia selezione di prodotti CBD per un'ampia varietà di scopi. Che si tratti di Gocce di olio di CBD, fiori di CBD, unguenti al CBD o alimenti a base di CBD. Dai un'occhiata alla nostra gamma!

  • CBD e meditazione: come meditare meglio con il CBD

    Vorresti spegnere più facilmente? Approfondire la meditazione o ridurre lo stress prima di meditare? Allora il CBD potrebbe offrire un'ottima soluzione. Di seguito ti diciamo tutto ciò che devi sapere su CBD e meditazione.

    In cosa consiste la meditazione?

    Per millenni, le persone di tutto il mondo meditano per alleviare lo stress e liberarsi dai pensieri. L'obiettivo generale può variare a seconda della forma di meditazione, ma quasi sempre si tratta di un profondo stato di consapevolezza e pace interiore. Ed è proprio per questo che il CBD, con le sue proprietà calmanti, può offrire un meraviglioso supporto per la meditazione. Sempre più persone consumano prima delle loro Meditation CBD gocce!

    4 ragioni per meditare con CBD

    • Il CBD e la meditazione funzionano in modo simile.

    La meditazione e il CBD hanno un effetto simile sul corpo umano: ad esempio, sia la meditazione che il CBD riducono lo stress, possono alleviare l'ansia e il panico, alleviare il dolore, ridurre la depressione e aumentare il benessere. Inoltre, entrambi aumentano il livello di serotonina (ormoni della felicità) nel nostro corpo. CBD + meditazione: sembra una sinergia perfetta!

    • Il CBD può aiutare a rilasciare.

    Se hai molto da fare, spesso ci vuole più tempo per entrare in profonda meditazione. Il CBD può renderlo più facile e assicurarti di rilassarti e lasciar andare i tuoi pensieri prima di meditare. Potresti meditare più rilassato con il CBD e raggiungere più velocemente lo stato di coscienza desiderato.

    • Il CBD è adatto a principianti e professionisti.

    Hai appena iniziato con la meditazione? Quindi potresti usare il CBD per concentrarti più facilmente mentre mediti e per spegnere più facilmente i pensieri vaganti. Chi è già esperto di meditazione, invece, può spesso prolungare la durata della meditazione con il CBD.

    • Il CBD allevia il dolore durante la meditazione.

    Le persone che meditano a lungo hanno spesso a che fare con il mal di schiena. Il CBD ha un effetto analgesico e può alleviare il dolore improvviso o cronico e rilassare i muscoli. È così che il cannabidiolo (CBD) può aumentare il tuo benessere durante la meditazione e creare le migliori condizioni per una meditazione di successo.

    4 domande sulla meditazione con CBD

    • Come dovrei prendere il CBD?

    Il CBD per la meditazione è meglio come Olio di CBD da assumere . Basta gocciolare le gocce direttamente sotto la lingua e agitare l'olio in bocca per circa un minuto. Ciò consente alla mucosa orale di assorbire facilmente il CBD e di dirigerlo nel flusso sanguigno. Quindi puoi ingoiare l'olio di CBD.

    Suggerimento: se non ti piace il sapore dell'olio di CBD, puoi anche consumarlo con bevande o cibo. Ma poi spesso ci vuole più tempo per ottenere l'effetto desiderato.

    • Quando dovrei prendere il CBD per la meditazione?

    Dovresti scoprirlo da solo. Alcune persone consumano il loro olio di CBD circa mezz'ora prima di meditare. Altri usano una finestra temporale di un'ora prima della meditazione o assumono l'olio di CBD regolarmente e permanentemente. Sperimenta ciò che funziona meglio per te e la tua meditazione!

    • Di quanto olio di CBD ho bisogno?

    La dose giornaliera individuale varia da persona a persona. Ancora una volta, non esiste una chiara raccomandazione sul dosaggio. Il nostro consiglio: inizia con una piccola dose (ad esempio due gocce di olio di CBD di CBDNOL) e osserva come reagisce il tuo corpo. Se necessario, è quindi possibile aumentare gradualmente il dosaggio fino a quando non si ottiene l'effetto desiderato.

    • Ci sono studi sulla meditazione con il CBD?

    L'uso del CBD per la meditazione non è stato ancora scientificamente studiato. Tuttavia, ci sono molti studi che hanno confermato una varietà di effetti positivi e modalità d'azione del CBD (ad esempio per ansia, stress o dolore fisico). Per quanto riguarda CBD e meditazione, finora ci sono state segnalazioni principalmente positive.

    Osservazioni conclusive

    CBD e meditazione: questa potrebbe essere una combinazione perfetta per riprendersi rapidamente e in modo sostenibile dallo stress della vita quotidiana ed entrare in un profondo stato di pace interiore. Il requisito più importante per questo? La tua voglia di meditare e un olio di CBD di qualità. Sentiti libero di sfogliare la nostra gamma e medita con il CBD la prossima volta!

  • Cosa sono i terpeni?

    Cosa conferisce alla lavanda il suo profumo caratteristico? E i pini e le erbe aromatiche? La risposta sono i terpeni.

    Cosa sono i terpeni?

    I terpeni sono principi attivi che compongono il profumo delle piante e di alcuni insetti. I Terpeni sono anche il motivo per cui alcuni ceppi di cannabis e canapa hanno profumi così diversi: ceppi diversi ne contengono di diversi Combinazioni di terpeni.

    Questi composti chimici si trovano in piante come lavanda, citronella, rosmarino e basilico, ma sono particolarmente concentrati nella cannabis. Nella cannabis, sono prodotti dalle stesse ghiandole che producono i cannabinoidi. Questi cannabinoidi includono l'inebriante tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD), che sta guadagnando popolarità come trattamento alternativo per dolore, ansia e convulsioni.

    La cosa eccitante dei terpeni è che, secondo gli studi , condotto sull'argomento potrebbe avere una serie di benefici medici. Ecco cosa devi sapere sui terpeni.

    Quali tipi di terpeni ci sono?
    Ci sono oltre 100 diversi tipi di terpeni nella sola cannabis. Alcuni dei terpeni più noti includono:
    ● Limonene, che si trova in arance, limoni e altri agrumi
    ● Linalool, che si trova nella lavanda
    ● Caryophyllene, che è sia un terpene che un cannabinoide e presente nella cannella e nel pepe nero
    ● pinene presente nelle conifere, basilico, prezzemolo e aneto
    ● umulene presente nei chiodi di garofano, coriandolo e basilico
    ● mircene presente nel luppolo, timo e citronella< br />
    Ogni terpene produce il suo profumo unico. Come puoi immaginare, il limonene ha un profumo di agrumi e il linalolo ha un profumo di lavanda. Il mircene, d'altra parte, è un po' più erbaceo e terroso.

    Diversi tipi di terpeni vengono estratti e utilizzati per produrre oli essenziali, cosmetici e vari prodotti per la salute. Una combinazione di terpeni viene spesso utilizzata per creare un profumo specifico.

    Quali sono i benefici fisiologici dei terpeni?

    I ricercatori stanno attualmente studiando i cambiamenti fisiologici che si verificano quando il nostro corpo ingerisce i terpeni. Questi profumi, in particolare quelli che si trovano nella cannabis, sembrano ringiovanire i nostri corpi e fornire benefici terapeutici e medicinali.

    Quando inaliamo i terpeni presenti nella cannabis e/o negli oli essenziali, i nostri corpi assorbono questi composti bioattivi che reagiscono come alleviare lo stress o calmare possono innescare. Questa è l'idea alla base dell'aromaterapia: è l'idea che i composti in determinati profumi possono effettivamente guarire e apportare benefici al corpo.

    Secondo gli studi, i seguenti terpeni possono avere benefici fisiologici:
    ● Il limonene può trattare l'ansia e la depressione, nonché l'infiammazione e il dolore
    ● Il linalolo può aiutare con ansia, depressione, insonnia, dolore e infiammazione
    ● Il cariofillene può avere la capacità di trattare il dolore e i disturbi dell'umore
    ● Il pinene può trattare l'asma, il dolore, l'infiammazione, le ulcere e l'ansia
    ● L'umulene può avere proprietà antinfiammatorie
    ● Il mircene può trattare l'insonnia, il dolore e l'infiammazione

    Mentre i terpeni necessitano di ulteriori studi , prima di capirlo appieno, la ricerca di cui sopra è estremamente promettente. Speriamo che ulteriori ricerche ci diranno come sfruttare il potere dei terpeni per aiutare più persone.

    Come si utilizzano i terpeni?

    Tecnicamente stai già usando terpeni quando inali oli essenziali, usi spezie o cucini con erbe aromatiche.

    Se desideri utilizzare terpeni per motivi di salute, puoi trovarne piccole quantità in CBD a spettro completo e -CBD ad ampio spettro. Abbiamo una vasta gamma di prodotti CBD di alta qualità che contengono terpeni.

    I terpeni non solo conferiscono ai tuoi fiori preferiti il ​​loro incredibile odore, ma potrebbero avere incredibili benefici per la salute sia per il corpo che per la mente. Prova tu stesso i prodotti CBD per sperimentarne i benefici. Scopri di più nel nostro post: "Vantaggi dell'olio di CBD".

    Fonti:

    Booth, JK, et al. (2017). Sintasi terpeniche da Cannabis sativa. DOI: 10.1371/journal.pone.0173911
    Downer, E. (2020). Potenziale antinfiammatorio dei terpeni nella Cannabis sativa L. DOI: 10.1021/acschemneuro.0c00075
    Lafaye, G. (2017). Cannabis, cannabinoidi e salute. DOI: 10.31887/DCNS.2017.19.3/glafaye
    Lima, NG et al. (2012). Attività ansiolitica e analisi GC-MS dell'odorante (R)-(+)-limonene, un composto naturale presente negli alimenti e nelle piante. DOI: 10.1016/j.pbb.2012.09.005
    Joshee, N. et al. (2019). Usi terapeutici e medicinali dei terpeni. DOI: 10.1007/978-3-030-31269-5_15
    Rufino, AT, et al. (2015). Valutazione degli effetti antinfiammatori, anticatabolici e pro-anabolizzanti di E-cariofillene, mircene e limonene in un modello cellulare di osteoartrite. DOI: 10.1016/j.ejphar.2015.01.018
    Vieira, AJ, et al. (2018). Limonene: Aroma di innovazione in salute e malattia.

Trustpilot
Close Icon

Fai una domanda