DeutschEnglishItalianFrenchSpain
Wissenswertes über Hanf und CBD - CBDNOL Blog | 9
1 Produkt 0 Produkte
Trustpilot

CBDNOL Blog

  • Fatti sulla canapa (Cannabis Sativa L.)

    Quando parliamo di canapa in questo post, non ci riferiamo al particolare tipo di canapa fumabile che molti di noi conoscono e amano. Anche se i due tipi di canapa appartengono allo stesso gruppo di piante conosciute come cannabis, l'altro tipo di canapa non rende "alto", ma ciò non lo rende meno utile!

    La canapa industriale è conosciuta come una delle piante più versatili ed è per questo motivo che l'uomo l'ha coltivata per molte migliaia di anni. La canapa è utilizzata per una varietà di cose, dalla produzione tessile e cartaria alla costruzione o alla produzione di carburanti rinnovabili. Diamo un'occhiata a 10 curiosità sulla canapa.
    L'USO DELLA CANAPA
    1. La canapa è una delle piante a più rapida crescita ed è stata una delle prime piante ad essere filata in fibre utilizzabili per la produzione tessile molte migliaia di anni fa. Si ritiene generalmente che l'allevamento di canapa sia nato in Cina 5000 anni fa. Si dice che gli antichi egizi coltivassero la canapa industriale.
    2. Fino all'inizio del XIX secolo, quando la macchina rendeva più facile la raccolta del cotone per uso industriale, quasi tutti i tessuti, i vestiti, le scarpe e i tessuti erano fatti di canapa. Allo stesso tempo, la maggior parte dei libri di testo negli Stati Uniti erano fatti di canapa.
    3. Una delle prime cartiere negli Stati Uniti era di proprietà del padre fondatore Benjamin Franklin. Il suo mulino lavorava la canapa per la produzione di carta. La guerra del 1812, una guerra tra Stati Uniti e Regno Unito fu in realtà combattuta per la canapa.
    4. Ad un certo punto è stato richiesto dalla legge in America che le persone coltivino la canapa. In Virginia, all'inizio e metà del diciottesimo secolo, potevi davvero andare in prigione se non coltivassi la canapa. Per circa duecento anni nei primi tempi degli Stati Uniti, potresti pagare le tasse con la canapa che hai coltivato.
    5. La prima automobile popolare, la famosa Model T di Henry's Ford funzionava a benzina di canapa, e l'auto stessa era per la maggior parte prodotta in canapa. Henry Ford possedeva anche enormi campi di canapa. La Model-T è stata a volte indicata come una "macchina cresciuta da terra". La maggior parte delle parti del Model-T, comprese le lastre fatte di canapa, erano più resistenti dell'acciaio.
    6. Per migliaia di anni, la canapa ha svolto un ruolo importante nella scoperta navale, nel trasporto e nella guerra, poiché quasi tutte le vele e le vele della maggior parte delle navi erano fatte di canapa.
    7. La maggior parte dei primi dipinti, compresi quelli dei maestri classici come Van Gogh o Rembrandt, erano stati dipinti su tela di canapa. La parola "tela" deriva dalla parola inglese centrale "canevas", che è una variante della parola latina cannabis.
    L'olio di canapa
    8. Nel 1937, la maggior parte delle pitture e delle vernici in America era stata prodotta con olio di semi di canapa.
    9. Il governo degli Stati Uniti ha previsto all'inizio del 20 ° secolo che tutti i documenti sarebbero stati prodotti dalla canapa nel giro di pochi decenni e non ci sarebbe stato bisogno di abbassare gli alberi più a lungo. Gli Stati Uniti avevano in programma piani per la canapa, in quanto gli studi dimostrano che la canapa fornirebbe quattro volte tanto per la produzione di carta rispetto agli alberi.
    10. La maggior parte dei primi libri, mappe, mappe e bandiere, così come la Costituzione degli Stati Uniti e la Dichiarazione di Indipendenza erano fatti di canapa.
  • L'olio di CBD è la nuova cura miracolosa per gli atleti?

    Sembra che gli sport e la cannabis condivideranno un futuro insieme. Nonostante i pregiudizi, molti consumatori di cannabis sono anche rivali dinamici, e i giocatori sportivi professionisti hanno iniziato a recuperare per la cannabis per la loro performance post-operatoria. CBD, THC e altri composti di cannabis hanno proprietà analgesiche, antinfiammatorie, anticonvulsive, lenitive che alla fine vengono applicate alla medicina sportiva.

    IL CASO DI CALCIO E BASKET NEGLI USA
    Gli atleti mettono il loro corpo in uno stato di stress serio. Dopo intensi allenamenti o gare, si sentono stanchi, irritati o addirittura arrabbiati. Legamenti o muscoli lacerati, ossa rotte, vari tipi di traumi sono comuni. Un singolo incidente banale può portare a dolori a lungo termine e persino a ritiri prematuri. Negli Stati Uniti, molte lamentele comuni che minacciano gli atleti professionisti o dilettanti ora si occupano apertamente della cannabis.
    Uno studio del 2011 alla Washington University di St. Louis ha rilevato che il 52% dei giocatori della National Football League in pensione opta durante le loro carriere, mentre il 71% di loro ha segnalato una sorta di abuso di antidolorifici. Allo stesso tempo, si ritiene che almeno il 50% degli attuali giocatori della NFL usino la cannabis in una o più delle varie forme mediche. Una situazione simile esiste nella National Basketball Association, dove si stima che l'80% dei giocatori NBA siano auto-medicati con derivati della cannabis.
    Questo massiccio uso di cannabis tra giocatori professionisti è solo un tentativo intelligente di evitare problemi di dipendenza, esemplificati da farmaci antidolorifici eccessivi. Giocatori di NFL in pensione e attivi hanno iniziato a credere che il CBD sia un'alternativa efficace, o almeno un supplemento, per ottenere antidolorifici e farmaci antinfiammatori che ricevono durante la loro carriera o solo durante una stagione. Sempre più atleti che soffrono di lesioni traumatiche o di dolore cronico utilizzano balsami e oli infusi con cannabis per trattare il dolore e la spasticità muscolare e persino come aiuto per la guarigione delle ossa rotte. Negli Stati Uniti e in Canada oggi la maggioranza delle persone ritiene che i giocatori professionisti possano utilizzare i derivati della cannabis non psicoattivi come strumento di recupero senza dover affrontare sanzioni.
    BENEFICI NELLA GESTIONE DEL DOLORE, MUSCOLI E TRATTAMENTO OSSEO
    Una gestione efficace del dolore cronico con effetti collaterali minimi è una sfida per pazienti, atleti e medici. CBD e THC hanno dimostrato di essere analgesici e agenti anti-infiammatori, e il beneficio del CBD rimane nella capacità di utilizzarli sia durante che dopo l'esercizio, grazie all'assenza di effetti psicotropi. Lo stesso effetto anti-infiammatorio di CBD e THC può proteggere cuore, polmoni e cervello immediatamente dopo l'infortunio e durante il trattamento. Ridurre i crampi muscolari è un'altra applicazione post-allenamento degli estratti di CBD, mentre l'effetto antiemetico di questo cannabinoide aiuta gli atleti a ridurre la nausea.
    Infine, il ruolo del CBD nella regolazione del sonno è un altro effetto interessante che gli atleti cercano. Un sonno di buona qualità ogni notte è essenziale per la crescita e il recupero muscolare. La qualità del sonno può influenzare seriamente le prestazioni degli atleti e lo stress pre-performance può trasformarsi in notti difficili. Gli effetti rilassanti e calmanti dei cannabinoidi sono ben noti, con molte persone che riportano modelli di sonno migliori e riducendo l'insonnia. I prodotti a base di canapa con alti livelli di CBD sono preferiti per migliorare la qualità del sonno e quindi garantire un naturale recupero fisico e mentale.
    TORNA ALLA FORMAZIONE CON OLI E TEMI DI CBD
    Il CBD è un cannabinoide con una gamma più ampia di benefici terapeutici anche a piccole dosi. Gli atleti apprezzano il fatto che il CBD a base di cannabis può ridurre il dolore e le lesioni, l'infiammazione e lo spasmo muscolare anche senza l'aiuto di farmaci da prescrizione. La routine dell'ufficio postale si sta riprendendo e l'eventuale processo di guarigione dopo infortuni difficili è più breve e consente di tornare più velocemente all'allenamento. La ricerca sta progredendo e gli effetti neuroprotettivi della CBD nel cervello vengono ora studiati per il trattamento di incidenti sportivi e encefalopatia traumatica cronica.
    Nella maggior parte dei paesi, la legge condanna in parte le promesse attuali e future della cannabis per la medicina sportiva. Una delle maggiori preoccupazioni per gli atleti che usano la cannabis è che i loro composti possono mostrare nei test di droga che forniscono falsi positivi per i controlli antidoping. I prodotti topici di cannabis come oli e balsami si presentano in Nessun test antidoping, indipendentemente dal rapporto CBD / THC, poiché la pelle agisce come una barriera che impedisce a queste sostanze di raggiungere livelli elevati nel sangue. La CBD impregnata, affumicata o vaporizzata non dovrebbe costituire un problema in quanto il CBD è una sostanza legale in tutti i paesi del mondo. Buon allenamento!
  • Celebrità che usano l'olio di CBD

    L'olio di cannabidiolo (o l'olio di CBD in breve) è rapidamente riconosciuto come fluido della ferita e un modo semplice per assorbire il CBD. Poiché l'olio contiene al più elementi traccia di THC, non crea un "alto". Tuttavia, ha molti effetti positivi sulla salute. Il CBD interagisce con il corpo attraverso il sistema endocannabinoide, influenzando positivamente l'umore, il sonno, l'appetito, il dolore e la risposta immunitaria. Non ci sono effetti collaterali.

    La maggior parte delle persone consuma olio di CBD con un contagocce, sotto la lingua.
    L'olio di CBD si conserva meglio in un luogo fresco e buio.
    La crescente comprensione degli effetti positivi dello stesso ha portato le celebrità famose a parlare pubblicamente del loro uso dell'olio di CBD per ragioni esplicitamente mediche.
    WHOOPI GOLDBERG
    La comica, attrice e conduttrice del famoso talk show televisivo americano The View è anche un noto avvocato e consumatore di cannabinoidi. Ha usato una penna a vape per consumare a lungo l'olio di hash per curare i propri problemi di salute che includono stress, dolore e glaucoma.
    Ha anche deciso di fare il grande passo nel mercato in espansione per i prodotti di cannabis. L'anno scorso, lei e Maya Elisabeth hanno aperto la loro compagnia - Maya & Whoopi - che impregnano il cibo, le tinture, le creme, l'attualità e persino un bagno carico di THC.
    Usa il CBD a volte quando non può consumare THC e promuove attivamente i suoi prodotti basati sul CBD a persone come lei, che hanno anche bisogno di sollievo durante la giornata lavorativa.
    MORGAN FREEMAN
    Un'altra celebrità di Hollywood che è un noto avvocato per CBD è Morgan Freeman, noto per la sua voce profonda e il suo atteggiamento calmo. Freeman usa sia il CBD che il THC per trattare la fibromialgia che soffre di un grave incidente nel 2008.
    TOMMY CHONG
    Chong, l'altra metà del suo compagno Cheech, divenne famoso negli Stati Uniti, specialmente negli anni '70 per le sue commedie sui licenziamenti dei fumatori. Più di recente, la sua difesa della legalizzazione dei cannabinoidi deriva dal bisogno personale. Usa regolarmente l'olio di CBD e lo accredita per il suo recupero dal cancro alla prostata nel 2012. "Ho preso a calci un asino per il cancro", dice di usare il suo olio di CBD.
    MONTEL WILLIAMS
    Williams è anche un sostenitore di lunga data di tutta la legalizzazione dei cannabinoidi - incluso l'olio di CBD, che usa regolarmente per curare la sua sclerosi multipla. È stato un esplicito avvocato di cannabis dal 1999. Nel 2016, anche la Williams è diventata un altro tipo di celebrità cannabinoide. Durante il viaggio attraverso l'aeroporto di Francoforte, la polizia ha trovato i cannabinoidi nel suo bagaglio. Dopo aver provato che erano stati prescritti da un medico e per scopi medici, gli è stato permesso di camminare sul sentiero, intatto. In quanto tale, è una delle poche persone conosciute che sono state catturate con la droga in un aeroporto e non sono state arrestate per possesso.
    MELISSA ETHERIDGE
    Etheridge non ha speso i cannabinoidi prima della sua diagnosi di cancro al seno. Tuttavia, dopo questa diagnosi, divenne un forte sostenitore della marijuana medica e dell'olio di CBD, che usa regolarmente.

    CBD Oil Celebrities
  • La differenza tra l'olio di CBD grezzo nero e l'olio di CBD dorato.

    Potresti aver sentito che tutti gli oli CBD sono gli stessi, ma la verità è che, quando si tratta di cannabidiolo, la prova è pura. Le tre più comuni estrazioni di CO2 utilizzate per produrre oli CBD sul mercato sono oli grezzi, decarbossilati e filtrati. Mentre l'olio di CBD grezzo o "nero" è il più semplice ed economico da produrre, la sua mancanza di lavorazione influisce negativamente sull'efficacia complessiva del prodotto.

    Gli oli neri CBD vengono estratti e poi infusi con un olio vegetale - non sono sottoposti a ulteriori trattamenti. Allo stesso modo, gli oli neri decarbossilati sono incoerenti nella loro composizione ed efficacia. Solo gli oli d'oro filtrati dalla canapa europea coltivata naturalmente forniscono la coerenza nel contenuto di CBD e potenziali benefici per la salute che i clienti considerano più. Di seguito sono riportati 10 motivi per cui l'olio di CBD dorato è migliore dell'olio nero.
    È MIGLIORE PER TE
    Forse i benefici più importanti dell'olio d'oro sul nero sono la promozione di benefici per la salute e il benessere. Gli oli d'oro mantengono un alto livello di purezza e contengono solo i cannabinoidi essenziali e i terpeni aromatici a spettro completo che migliorano l'efficacia del CBD.
    Inoltre, gli olii d'oro vengono filtrati, separando le sostanze fitochimiche, i lipidi, le cere e la clorofilla in eccesso dai composti importanti, ottenendo un colore dorato chiaro. I materiali estratti dagli oli neri durante la filtrazione compromettono in realtà il potenziale medico del CBD, causando nausea e altri effetti collaterali in alcuni consumatori con sensibilità.
    SUPPORTA DECARBOXYLATION COMPLETO
    Per massimizzare la potenza degli oli d'oro del CBD, devono prima subire il processo di decarbossilazione. Questo processo chimico rimuove un gruppo carbossile e converte il CBDa inattivo in CBD attivo, massimizzando il potenziale medicinale del cannabinoide. Semplicemente affermato, la decarbossilazione comporta il riscaldamento della cannabis per un periodo di tempo fino a quando i composti non sono completamente attivati per un'efficacia ottimale.
    CONTENUTO DELLA CBD PIÙ ELEVATO E PIÙ COERENTE
    Dal punto di vista del consumatore, la forza significativa del CBD negli oli d'oro vale tutto ciò che si trova sul prezzo. L'elevata purezza rende più semplice standardizzare la concentrazione di CBD da una bottiglia all'altra. D'altra parte, gli oli neri variano molto più nella concentrazione di cannabinoidi e sono più difficili da regolare. Ciò è dovuto alla struttura variabile della sostanza, nonché all'interferenza di sostanze chimiche e conservanti non rimossi mediante filtrazione.
    Fornendo livelli mediocri di CBD che variano a seconda della bottiglia, è difficile misurare il grado di efficacia delle estrazioni. Quando vengono testati, alcuni oli CBD neri contengono concentrazioni molto diverse di ciò che è pubblicizzato sulla confezione. Per ogni ciclo di trattamento, la coerenza di utilizzo e dosaggio è fondamentale, rendendo inutile investire nella CBD nera per ottenere risultati specifici.
    MEGLIO GUSTO E ODORE
    Come con tutti i prodotti giornalieri, se non più volte al giorno, gli oli CBD dovrebbero avere un odore e un sapore il più gustoso possibile. Mentre gli oli di CBD neri hanno un sapore terroso e amaro, gli oli d'oro hanno gli aromi complessi di una varietà di terpeni stirati attraverso un processo di distillazione a vapore. Inoltre, i consumatori non devono assaggiare la clorofilla e altri ingredienti a base di erbe che conferiscono agli oli neri un sapore sfavorevole.
    consistenza liquida
    Una delle parti più frustranti dell'uso di olio di CBD nero è una variazione nella composizione delle sostanze. Gli oli neri non sono sempre liquidi a temperatura ambiente e richiedono il riscaldamento in un bagno d'acqua tiepido per compensare le incoerenze strutturali. Spesso, l'olio si indurisce e aderisce al fondo e ai lati della bottiglia, rendendo difficile la rimozione. Gli oli d'oro, d'altra parte, fluiscono come liquidi a temperatura ambiente e sono meno suscettibili alle variazioni di temperatura.
    L'EFFETTO ENTOURAGE
    Ciò che rende gli oli CBD efficaci come un intero farmaco vegetale è la presenza di ciò che è noto come "effetto risveglio". Questo fenomeno si verifica quando tutti i composti essenziali all'interno della cannabis lavorano insieme per creare qualcosa di più potente della somma delle sue parti. Questo termine è spesso citato in termini dell'efficacia dei terpeni con CBD nel fornire un insieme più diversificato di benefici salutari.
    OTTIENI IL TUO VALORE DI SOLDI
    Sebbene gli oli d'oro del CBD costino più delle alternative prime, i primi offrono un trattamento più arrotondato con livelli di CBD più alti e più consistenti mirare a fornire ai consumatori solo le parti migliori della cannabis in modo che tutto ciò che è nella polvere non sia utile. Allo stesso modo, quelli che usano gli oli d'oro di solito richiedono dosi più piccole di quelle che usano gli oli neri, in definitiva risparmiando denaro a lungo termine attraverso un uso prolungato. NO THC THC, un cannabinoide fondamentale psicoattivo presente nella cannabis, può essere trovato in percentuali fino a 0,2 in oli CBD neri, mentre gli olii dorati garantiscono una concentrazione inferiore allo 0,05% - una grande differenza per i consumatori. COLORE D'ORO Man mano che più persone si rendono conto che gli oli d'oro sono davvero lo standard per l'assunzione di CBD, la vibrante tonalità dorata dell'olio richiama immediatamente la purezza, il gusto gradevole e la forte presenza del CBD. I clienti si aspettano l'eccellenza degli oli d'oro per associare il colore all'efficacia del prodotto. FACILE DA USARE L'olio Golden CBD è facile da usare e non richiede alcuna preparazione aggiuntiva per il consumo. Non devi mai preoccuparti della dose sbagliata, grazie alla concentrazione costante che ti aiuterà a monitorare meglio l'assunzione di CBD e calibrare il dosaggio per soddisfare le tue esigenze individuali. Gli oli d'oro sono disponibili in una varietà di volumi e concentrazioni ottimizzate per utenti nuovi e regolari, nonché livelli più alti per coloro che cercano la massima potenza per dose. Man mano che la guaina del CBD viene abrogata e più riconoscendo questa vitale connessione i potenziali seggiolini per la salute, gli olii d'oro continueranno a essere all'avanguardia dei migliori prodotti CBD sul mercato.
  • La differenza tra cannabis e canapa.

    La differenza tra cannabis e canapa.

    È giunto il momento di chiarire i dubbi persistenti sulla differenza tra cannabis e canapa. Perché ci sono così tante polemiche intorno alla canapa e allo stesso tempo abbiamo parlato del potenziale beneficio per la salute?
    La verità è che ci sono più somiglianze che differenze tra le due piante di canapa, tuttavia, ciascuna varietà presenta la sua proprietà unica e il suo vantaggio individuale.
    Cannabis Sativa L.
    Quello che oggi chiamiamo "cannabis" o "cannabis", siamo semplicemente due genetica differenti dalla stessa pianta madre Cannabis sativa L. Le differenze come sappiamo sono il risultato di anni di allevamento selettivo. Il principio attivo più abbondante della pianta di canapa Sativa L., seguita dall'agente benefico CBD (cannabidiolo).
    Cannabis.
    La cannabis è un termine che viene usato prevalentemente in relazione ai fiori psicoattivi della pianta femminile. Durante il secolo scorso, la cannabis è stata chiamata "marihuna", un termine che precede le connotazioni negative. Il rinnovo del termine "cannabis" è una sorta di "rebranding campagna" a loro come un impianto sicuro con potenziale sanitario per riposizionare al posto di una droga illegale.
    Per inciso, la canapa, che si chiamava marijuana, descrive come veniva usata la pianta. Migliaia di prodotti fatti di canapa, e non causano alti. La canapa sta guadagnando in popolarità e trova il suo uso di pelle e la cura dei capelli, così come oli utili, sostituti del latte e la polpa è prodotto dai gambi.
    La canapa come integratore alimentare è ricca di proteine. I semi di canapa contengono tutti e 9 gli aminoacidi essenziali che gli esseri umani non producono da soli. La canapa continua a mostrare promesse come fonte di carburante e come additivo fibroso utilizzato nella produzione e nel riciclaggio di carta etica.
    Coltivazione e allevamento.
    La canapa e la cannabis sono state allevate per generazioni per superare certi tratti e perderne altri. Nella sua forma naturale, Cannabis Sativa L. cresce fuori sul campo. Oggi molti agricoltori allevano varietà di cannabis psicoattive per ottenere un alto contenuto di THC. In generale, le piante di cannabis psicoattive sono coltivate come relativamente piccole e cespugliose, quindi possono trasportare molti fiori.
    La canapa, d'altra parte, è cresciuta abbastanza per crescere steli robusti che possono essere usati su tutto, dal Bauhaus al tappeto.
    I ceppi di canapa sono allevati per contenere livelli trascurati di contenuto psicoattivo. Questo è l'ideale per svolgere i tuoi ruoli in infrastrutture, produzione e produzione alimentare. La canapa contiene anche l'ingrediente attivo CBD (cannabidiolo) e il suo enorme potenziale di salute.
    Legale.
    L'importanza della retorica non è sentito o visto come riguardanti Cannabis sativa L. seriamente Smalls libro "Il problema specie cannabis" il ricercatore disegna una distinzione arbitraria, il che significa che la canapa contiene meno dello 0,03% di THC per categorizzare pure. Questa posizione ha influenzato (e in alcuni casi direttamente) lo standard per la produzione di canapa in molte nazioni.
    Benefici per la salute.
    Mentre molte razze di cannabis contengono forte contenuto psicoattive tra il 10-30%, questi composti hanno proprietà vantaggiose come l'induzione del sonno, stimolazione dell'appetito e la riduzione della nausea. La ricerca suggerisce anche più applicazioni per la cannabis psicoattiva nell'area di condizioni gravi come il cancro e l'epilessia.
    La canapa è ampiamente utilizzata per i suoi semi, che offrono benefici nutrizionali profondi. Oltre alla proteina, la canapa è ricca di grassi essenziali polinsaturi e saturi. Ha anche livelli di CBD non ingombrante, che forniscono una varietà di benefici antidolorifici e infiammatori. Canapa e cannabis psicoattive contengono sia decine di altri cannabinoidi e terpeni che lavorano insieme in sinergia per fornire un percorso sano di possibilità terapeutiche.
    La versatile pianta di canapa.
    Sebbene la variazione psicoattiva tra queste due razze influenzi il loro uso, la Cannabis sativa L. è una pianta di grande importanza. Anche se la questione della "cannabis" può cambiare da "canapa", ora è chiaro quanto la pianta sia influenzata da precedenti economici e politici.
  • Prodotti e salute della canapa

    I prodotti di canapa sono una fonte naturale di acidi grassi omega-3 e acido gamma linolenico, motivo per cui vengono utilizzati con successo per rafforzare la salute. Gli acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6 sono necessari in aggiunta alla produzione di numerosi ormoni e al rinnovo cellulare anche per il mantenimento del sistema immunitario. Poiché fanno parte delle membrane cellulari, sono importanti per il funzionamento ottimale dell'intero metabolismo.

    L'olio di canapa ha un contenuto notevolmente elevato dell'acido linoleico diunsaturo, seguito dall'acido alfa-linolenico triinsaturo. Questi due acidi grassi non possono essere formati dal corpo stesso e quindi devono essere alimentati attraverso la dieta (= essenziale). È importante che gli acidi grassi vengano sempre assorbiti nella giusta proporzione tra loro.
    sommario
Trustpilot